Venerdì, 14 Maggio 2021
Cultura

'Frames', incontri di cinema e architettura

Cava de' Tirreni - Amor Vacui, gruppo di ricerca sulla comunicazione per l'architettura, in collaborazione con NIB NewItalian Blood, è lieto di presentare FRAMES/ incontri di cinema e architettura. Il cineforum si articola insei incontri che si...

Amor Vacui, gruppo di ricerca sulla comunicazione per l'architettura, in collaborazione con NIB NewItalian Blood, è lieto di presentare FRAMES/ incontri di cinema e architettura. Il cineforum si articola insei incontri che si terranno ogni martedì e giovedì dal 28 maggio al 13 giugno 2013. Il vernissage è previstomartedì 28 maggio presso il MARTE Mediateca Arte Eventi di Cava de' Tirreni; gli altri film sarannoinvece proiettati presso il Complesso Monumentale di S. Sofia nel centro storico di Salerno.FRAMES/ incontri di cinema e architettura si inserisce all'interno del ricco calendario degli incontriinternazionali NIB ARCTEC Architettura | Territorio | Economia che avranno luogo a Salerno, Cava de'Tirreni, Pontecagnano e Ravello dal 15 maggio al 30 giugno 2013.Attraverso la visione dei sei film FRAMES/ incontri di cinema e architettura intende indagare alcuniaspetti legati all'architettura e allo spazio. Ogni appuntamento è dedicato a un tema particolare: il paesaggio,la città, l'architettura industriale, la casa e l'arredamento, la figura dell'architetto e il suo lavoro.Ogni film sarà affrontato con l'aiuto di un ospite proveniente dal mondo dell'architettura e deimedia: esperti e studiosi presenteranno i film e intesseranno un dibattito conclusivo con il pubblico.I tre film e i tre documentari proposti aiuteranno a palesare l'intreccio tra cinema e architettura,due arti diverse eppure da sempre alleate nel racconto di una storia. I film selezionati sono emblematicidel rapporto tra le due forme espressive: Into Paradiso, Sleuth e Deserto Rosso mostrano unaparticolare attenzione per l'architettura, considerata non solo come elemento scenico e compositivoma soprattutto come espediente fondamentale della narrazione. In questi film l'architettura e il paesaggioraccontano, stupiscono, suggeriscono, imponendosi come veri e propri protagonisti della storia.La scena architettonica rappresenta la chiave di lettura della realtà filmica e il veicolo di indaginedelle emozioni più intime e impronunciabili dei personaggi.
I documentari selezionati sono, invece, più esplicitamente legati alle tematiche di architettura, raccontandola vita e le opere di due grandi architetti del nostro tempo: Oscar Niemeyer, recentementescomparso, Premio Pritzker nel 1988 e uomo simbolo della rivoluzione culturale del Brasile, e NormanFoster, Premio Pritzker nel 1999 e autore di numerose opere iconiche dell'architettura contemporaneatra cui il Reichstag di Berlino e il Gherkin di Londra. Tra i documentari troviamo però anche Pina, il capolavorodi Wim Wenders dedicato al Teatrodanza di Pina Bausch. Solo apparentemente slegato daltema del cineforum, Pina racconta con la forza espressiva del teatro, della danza e dell'architettura industriale,la consapevolezza e l'emozione del movimento del corpo e le diverse percezioni che lo spaziosuscita nell'animo umano.Attraverso la cornice dello schermo, in un percorso graduale di scoperta e riflessione, i partecipanti alcineforum matureranno uno sguardo più consapevole non solo sull'opera cinematografica, ma soprattuttosulla 'scena' che ci circonda e che viviamo ogni giorno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Frames', incontri di cinema e architettura

CasertaNews è in caricamento