Lunedì, 14 Giugno 2021
Cultura

Convegno la modernita' di Giordano Bruno nel 413 anniversario del rogo

Napoli - Il 17 febbraio del 1600 Giordano Bruno veniva messo al rogo. In occasione del 413 anniversario della morte del filosofo, venerdì 15 e sabato 16 febbraio, dalle 16 alle 19.30 presso l'Antisala dei Baroni al Maschio Angioino, a cura del...

Il 17 febbraio del 1600 Giordano Bruno veniva messo al rogo. In occasione del 413 anniversario della morte del filosofo, venerdì 15 e sabato 16 febbraio, dalle 16 alle 19.30 presso l'Antisala dei Baroni al Maschio Angioino, a cura del 'Forum delle Antiche e Nuove Culture', si terra' una due giorni di incontri sulla storia e il pensiero del Nolano.Sabato 16 febbraio, il saggista Guido del Giudice terrà una relazione dal titolo 'Napolitano, nato ed allevato sotto più benigno cielo'. Il regista Francesco Afro de Falco proporra' invece 'La napoletanità ritrovata di Giordano Bruno attraverso le immagini', con la proiezione del corto 'Eroico furore', dedicato alla storia di ricerca del filosofo dei mondi infiniti.Il filosofo Guido del Giudice, esperto sulla vita e sul pensiero del Nolano, e curatore del sito www.giordanobruno.info., evidenzierà il vincolo che legò Bruno non solo alla sua amata Nola, ma anche a quella Napoli che lo accolse nel convento di S. Domenico, lo formò ed istruì. Per questo motivo lo studioso napoletano riproporrà il suo appello alle autorità cittadine perché sia dedicata a Giordano Bruno, nella città Partenopea, una lapide che ne celebri il ricordo e sia motivo di stimolo alla conoscenza del suo pensiero per le nuove generazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Convegno la modernita' di Giordano Bruno nel 413 anniversario del rogo

CasertaNews è in caricamento