menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
071424_red-carpet-12b

071424_red-carpet-12b

Mostra Cinema di Venezia: in concorso Amelio, Dante, Rosi per raccontare la crisi

(Venezia) Annunciati giovedì 25 luglio i FILM IN PROGRAMMA alla 70. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica (28 agosto > 7 settembre). Le quattro sezioni principali sono: Venezia 70, Fuori Concorso, Orizzonti, Venezia Classici. Le sezioni...

(Venezia) Annunciati giovedì 25 luglio i FILM IN PROGRAMMA alla 70. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica (28 agosto > 7 settembre). Le quattro sezioni principali sono: Venezia 70, Fuori Concorso, Orizzonti, Venezia Classici. Le sezioni autonome e parallele sono: Settimana Internazionale della Critica (SIC) e Giornate degli Autori.
La 70. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica, organizzata dalla Biennale di Venezia, si terrà al Lido di Venezia dal 28 agosto al 7 settembre 2013, diretta da Alberto Barbera.La Mostra vuole favorire la conoscenza e la diffusione del cinema internazionale in tutte le sue forme di arte, di spettacolo e di industria, in uno spirito di libertà e di dialogo. La Mostra organizza retrospettive e omaggi a personalità di rilievo, come contributo a una migliore conoscenza della storia del cinema.

I nuovi lungometraggi della Selezione ufficiale:54, di cui 52 in prima mondiale e 2 in prima internazionalecosì suddivisi:? Venezia 70 (Concorso): 20, di cui 19 in prima mondiale e 1 in prima internazionale? Fuori Concorso: 17, di cui 16 in prima mondiale (di cui 7 documentari) e 1 in prima internazionale (più 4 corto/mediometraggi)? Orizzonti: 17, tutti in prima mondiale I cortometraggi di Orizzonti: 14, tutti in prima mondiale Venezia Classici: 29 lungometraggi restaurati, 9 documentari Numero dei titoli visionati: 3470 di cui:? 1534 lungometraggi ? 1936 cortometraggi .
"C'è una punta di orgoglio - spiega il Direttore della Mostra Alberto Barbera - nel dire che questa edizione della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica fornisce - se non delle risposte - almeno qualche indicazione sul perché i festival siano ancora necessari e di come possano adeguarsi alla mutata situazione in cui si trovano ad operare. Nel compilare la playlist dei titoli proposti quest'anno, si è cercato di tener conto della crescente frammentazione e schizofrenia che sembra caratterizzare l'universo delle immagini in movimento, sempre più contrapposte per modalità produttive, incoerenza dei modelli spettacolari di riferimento, esplorazioni delle nuove potenzialità offerte dalle tecnologie digitali, aperte alla sperimentazione delle inedite piattaforme distributive e promozionali. Ma anche segnate dalle complicazioni economiche, dalla riduzione di risorse finanziare che un tempo sembravano pressoché illimitate, dalle inedite strategie di promozione e dalle difficoltà di 'bucare' l'opaca resistenza del mondo della comunicazione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

Il Comune installa gli autovelox. “Troppi incidenti”

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il violento impatto poi le fiamme, bilancio pesante: morto e feriti

  • Cronaca

    Boom di guariti nel casertano in 24 ore ma ci sono 5 vittime

  • Cronaca

    Pizzo all'imprenditore, 2 arresti. "I soldi per Zagaria e 'ndrangheta"

  • Incidenti stradali

    Pasquale e Chiara tornano a casa dopo la tragedia in Toscana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento