menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
071245_reggia_di_caserta

071245_reggia_di_caserta

Governo approva decreto tutela patrimonio culturale: alla Reggia un commissario per riorganizzare gli spazi interni al palazzo

Caserta - Il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto legge per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo. Credito di imposta al 65% per gli anni 2014 e 2015 e al 50% per il 2016. Il decreto...

Il Consiglio dei Ministri ha approvato un decreto legge per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo. Credito di imposta al 65% per gli anni 2014 e 2015 e al 50% per il 2016. Il decreto legge per la tutela del patrimonio culturale, lo sviluppo della cultura e il rilancio del turismo - approvato oggi dal Consiglio dei ministri - contiene importanti misure per favorire il mecenatismo culturale (ArtBonus), il progetto Grande Pompei, la Reggia di Caserta e le Fondazioni liriche. Inoltre, al fine di attrarre investimenti esteri in Italia nel settore della produzione cinematografica, è innalzato da 5 a 10 milioni di euro il limite massimo del credito d'imposta per le imprese di produzione esecutiva e le industrie tecniche che realizzano in Italia, utilizzando mano d'opera italiana, film o parti di film stranieri.

Per restituire il complesso della Reggia di Caserta (comprendente la Reggia, il Parco Reale, il giardino 'all'inglese', l'Oasi di San Silvestro e l'Acquedotto Carolino) alla sua destinazione culturale, educativa e museale, è avviato il progetto di riassegnazione degli spazi dell'intero complesso, da eseguire entro il 31 dicembre 2014. Per assicurarne la realizzazione, entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore del decreto, verrà nominato un commissario che sarà consegnatario unico dell'intero complesso. Si da l'avvio alla possibilità di creare soprintendenze autonome, senza maggiori oneri per la finanza pubblica, per i beni e i siti culturali di eccezionale valore. In questi ultimi e nei poli museali è prevista la figura dell'amministratore unico, da affiancare al soprintendente, con specifiche competenze gestionali e amministrative in materia di valorizzazione del patrimonio culturale.
"La Reggia di Caserta è per il 20 per cento museo e per l'80 occupato da altre istituzioni. Noi prevediamo la nomina di un commissario per affrontare questa situazione", spiega il ministro della Cultura. Soddisfatto Matteo Renzi: "Artbonus molto interessante, presto ddl delega del settore", scrive il premier su Twitter.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento