Fabi, Silvestri e Gazze' a Roma presentano 'Il padrone della festa': siamo come Dalla e De Gregori

(Roma) Niccolò Fabi, Daniele Silvestri e Max Gazzè hanno deciso di ritornare agli inizi e di dare vita a un progetto a sei mani che è sfociato in un album, "Il padrone della festa" che uscirà il 16 settembre (Sony/Universal Music). Ieri si sono...

 

(Roma) Niccolò Fabi, Daniele Silvestri e Max Gazzè hanno deciso di ritornare agli inizi e di dare vita a un progetto a sei mani che è sfociato in un album, "Il padrone della festa" che uscirà il 16 settembre (Sony/Universal Music). Ieri si sono ritrovati a Roma, la loro città, in Piazza della Quercia e come si faceva un tempo improvvisare un mini concerto per i loro fan. "La sintonia c'è da sempre -spiega Fabi-, ma oggi siamo più maturi e non abbiamo paura di scomparire nel gruppo". "Quello che stiamo facendo è un po' il nostro Banana Republic", aggiungono Gazzè e Silvestri. L'esperienza che vide insieme Lucio Dalla e Francesco De Gregori e che è rimasta nell'immaginario collettivo musicale.
Hanno provato quasi per scherzo, ma poi la prima canzone scritta, cantata e suonata a sei mani li ha entusiasmati a tal punto che si sono messi a fare sul serio. Comincia così la storia di un progetto musicale che, per la prima volta, vede insieme Niccolò Fabi, Daniele Silvestri e Max Gazzè in un percorso ampio e articolato che li coinvolgerà nel corso di tutto il 2014. Un primo assaggio di questa nuova avventura musicale arriva il 25 aprile con l'uscita del singolo Life Is Sweet, che farà parte di un album di inediti la cui pubblicazione è prevista a settembre.
Per i tre artisti, quello di lavorare insieme è stato un desiderio rimasto a lungo in sospeso, ma coltivato sin dagli anni '90, quando ciascuno era impegnato a muovere i primi passi nella musica. In più occasioni, però, le loro strade si sono già incrociate, nei rispettivi album e sui palchi dei loro concerti: è il 1996, quando Silvestri sceglie Gazzè come bassista per il suo tour, mentre nel 1998 la hit "Vento d'estate" cantata in duetto da Fabi e Gazzè domina le classifiche. Seguono anni di soddisfazioni personali e parallele e, nel 2007, Gazzè e Silvestri tornano a collaborare in alcuni brani dell'album di quest'ultimo "Il Latitante". Il 30 agosto 2010 a Casale sul Treja, vicino Roma, Silvestri e Gazzè raggiungono Fabi insieme ad oltre 50 colleghi musicisti, per condividere un'intensa e speciale giornata di musica sul palco di Parole di Lulù. Nel 2011, poi, prende forma la prima collaborazione discografica tra Fabi e Silvestri che inserisce nel suo album "S.C.O.T.C.H." il brano "Sornione", scritto e interpretato da entrambi. L'ultima esperienza insieme risale all'ottobre dello scorso anno, quando Fabi, attivista e testimone del lavoro dell'organizzazione non governativa Medici con l'Africa CUAMM, coinvolge Gazzè e Silvestri in un viaggio in Sud Sudan.
Fabi, Silvestri, Gazzè annunciano il tour insieme, che partirà da Rimini il 14 novembre. Nel live saranno centrali le nuove canzoni scritte a sei mani, ma nella scaletta confluiranno anche i repertori dei tre artisti, che si divertiranno a metter mano e voce l'uno nelle note dell'altro. La superband sarà accompagnata da Roberto Angelini, Dedo, Piero Monterisi, Gianluca Misiti, Adriano Viterbini, Josè Ramon Caraballo Armas, amici vecchi e nuovi con i quali hanno condiviso i loro percorsi.
al 26 settembre Fabi, Silvestri e Gazzè (che debuttano con la partnership di Funkhaus Europa) saranno on stage su alcuni tra i più importanti palchi internazionali:
26 settembre – Colonia / Club Bahnhof Ehrenfeld
27 settembre – Berlino / Frannz Club
30 settembre – Parigi / La Bellevilloise
1 ottobre – Londra / Bush Hall
2 ottobre – Londra / Dingwalls
3 ottobre – Bruxelles / VK
4 ottobre – Amsterdam / Sugar Factory
9 ottobre – Valencia / Sala Noise
10 ottobre – Madrid / Sala But
11 ottobre – Barcellona / Sala Razzmatazz

Quello della superband Fabi-Silvestri-Gazzè è un progetto unico che raccoglie i percorsi, le strade che più volte si sono incrociate e che ora finalmente si uniscono. Nel nuovo disco ci saranno brani cantati e suonati a sei mani con tutto l'entusiasmo e la voglia di scrivere di quando si inizia. Dopo il giro in Europa i tre musicisti torneranno in Italia e a novembre partirà il tour nei palasport.

Potrebbe Interessarti

Torna su
CasertaNews è in caricamento