menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
070030_reggia_appartamenti

070030_reggia_appartamenti

Boom di presenze alla Reggia di Caserta per l'iniziativa 'Una notte al Museo': oltre 6mila persone per assistere a spettacoli e mostre

Caserta - Successo per l'iniziativa "Una notte al Museo" alla Reggia di Caserta. Circa 6500 persone hanno partecipato alla manifestazione indetta dal Ministero per i Beni Culturali che vedeva il Palazzo Reale inserito in una stretta cerchia di...

Successo per l'iniziativa "Una notte al Museo" alla Reggia di Caserta. Circa 6500 persone hanno partecipato alla manifestazione indetta dal Ministero per i Beni Culturali che vedeva il Palazzo Reale inserito in una stretta cerchia di musei statali italiani dove era prevista un'apertura straordinaria notturna. File già a partire dalla 19.00 e all'apertura dei cancelli, avvenuta alle ore 20.00, un lungo serpentone di visitatori si era formato lungo tutta la Piazza Carlo III. Alla chiusura dei cancelli erano ancora migliaia le persone, soprattutto giovani, che non sono riusciti ad entrare.
All'interno del Palazzo e lungo il percorso degli Appartamenti Storici una serie di performance in costumi d'epoca e musicali hanno allietato le numerose persone accorse. Fra gli spettacoli previsti la doppia rappresentazione teatrale "Acqua che viene? acqua che va? Le Acque della Reggia" realizzato da Roberta Ventrella con la regia di Patrizio Ranieri Ciu.Lo spettacolo è stato arricchito dalle musiche, rigorosamente d'epoca, affidate alla Grande Orchestra Reale che ha accompagnato la ricostruzione di un ballo di corte coreografato da Arianna Giovannetti. Dallo scalone d'onore fino al vestibolo superiore del Palazzo reale, dame e cavalieri in costume d'epoca realizzati dalla sartoria Alchimia di Caserta. Nella Sala del Trono, il mezzo soprano Patrizia Patelmo, accompagnata dal maestro Alessandro Binazzini, con la regia Anna Cuocolo, ha eseguito brani tratti dal Trovatore, da Aida, da Don Carlo, dal Nabucco e dal Requiem.
Ma protagoniste della serata sono state anche le mostre presenti alla Reggia in questo periodo: la collezione Terrae Motus; la sezione permanente sui "Disegni & Modelli"; la mostra "Il mestiere delle armi e della diplomazia: Alessandro ed Elisabetta Farnese nelle collezioni del Real Palazzo di Caserta"; la mostra "Dal Vaticano a Caserta: Vanvitelli e i suoi angeli", allestita nella Cappella Palatina, con il piccolo Museo degli Argenti. Grande afflusso soprattutto nella Sala del Presepe per ammirare la ricca collezione borbonica.

In generale tutta l'iniziativa di ingresso gratuito voluta dal ministro Bray per le festività natalizie durante tutta la giornata del 28 dicembre è andata bene. Durante l'orario canonico (8.30 - 19.30) sono entrati nel complesso monumentale vanvitelliano circa 5000 persone che aggiunte alle 6500 del notturno fanno registrare un record positivo di oltre 11mila visitatori.
Ed oggi, domenica 29 dicembre, la festa continua con la "caccia al tesoro" dedicata ai più piccoli, alla scoperta dei giochi e delle fiabe legate al palazzo borbonico. L'iniziativa, che ha già registrato il tutto esaurito, è stata organizzata dalla società Civita Musea e verrà riproposta anche il prossimo 5 gennaio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Ultime di Oggi
  • Attualità

    'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

  • Cronaca

    E' morto padre Angelo Gutturiello: era missionario in Burundi

  • Attualità

    Raffaele Cecoro eletto presidente dell'Ordine degli Architetti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento