menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vittorio De Sica, a quarantanni dalla scomparsa la Rai lo ricorda

(Roma) Il 13 novembre 1974 ci lasciava Vittorio De Sica. A quarant'anni dalla scomparsa, Rai ricorda la straordinaria vena artistica dell'attore, regista, sceneggiatore italiano e, con una serie di iniziative editoriali, rende omaggio ad uno dei...

(Roma) Il 13 novembre 1974 ci lasciava Vittorio De Sica. A quarant'anni dalla scomparsa, Rai ricorda la straordinaria vena artistica dell'attore, regista, sceneggiatore italiano e, con una serie di iniziative editoriali, rende omaggio ad uno dei padri del Neorealismo e indimenticabile protagonista della Commedia all'italiana.Sulle reti generaliste e specializzate, dal 9 novembre al giorno dell' anniversario, saranno riproposti alcuni dei film della sua incredibile carriera cinematografica e andranno in onda programmi, documentari e speciali per raccontare la storia di Vittorio De Sica anche attraverso le testimonianze di coloro che hanno fatto parte della sua vita.Rai1 ricorderà le sue tante anime di artista all'interno dei programmi di intrattenimento e di informazione. In particolare a "Porta a porta" Bruno Vespa gli dedicherà un ampio spazio, mercoledì 12 novembre, ospitando in studio Christian De Sica. Sulla stessa rete, alle 2.00 circa, a cura di Rai Cultura sarà proposto per "Magazzini Einstein" una puntata dal titolo "Lo spettacolo della cultura. Omaggio a Vittorio De Sica".
Sempre Rai Cultura trasmette sul suo canale Rai Storia, martedì 11 novembre alle 21.30, "Vittorio De Sica - Una sensibilità prestata al Cinema" di Pino Galeotti (il programma sarà replicato mercoledì 12 alle 9.30, giovedì 13 alle 6.30, domenica 16 novembre alle 17.00 e lunedì 17 alle 2.30). Il documentario ricostruisce la sua complessa attività di interprete e autore cinematografico, a partire dall'esordio nei primi anni '30, con "Gli uomini, che mascalzoni...", fino alla sua ultima regia, nel 1974, con "Il viaggio", tratto da una novella di Pirandello. Utilizzando rarissimi reperti cinematografici e televisivi, "Una sensibilità prestata al cinema", ripercorre oltre mezzo secolo di storia del cinema italiano e non solo, proponendo un De Sica raccontato da se stesso e dai suoi più stretti collaboratori, come Cesare Zavattini.
Nel giorno del quarantennale, il 13 novembre, Rai3 propone in prima serata il pluripremiato "Ieri, oggi e domani"(vincitore, tra l'altro, dell'Oscar al miglior film straniero nel 1965) che vide De Sica dirigere in tre episodi, ambientati a Napoli, Roma e Milano, la straordinaria coppia Sophia Loren - Marcello Mastroianni , su soggetti di tre grandi autori come Eduardo De Filippo, Alberto Moravia e Cesare Zavattini.
Non poteva che essere ampia l'offerta televisiva dedicata al grande artista dal canale specializzato Rai Movie nella settimana dal 9 al 13 novembre, con film e programmi di produzione in onda tutti i giorni.Vittorio De Sica, infatti, rappresenta un caso unico nella storia del cinema italiano, quattro premi Oscar vinti, oltre a una nomination nel 1957. Uno dei maggiori esponenti del Neorealismo, i suoi lavori sono stati inseriti tra i 15 film che hanno maggiormente influenzato la storia del cinema mondiale.

Rai Movie lo ricorderà ritrasmettendo stralci del famoso documentario di Gianni Amico del 1969, nel quale lo stesso regista dà la sua personale visione del Neorealismo (MovieExtra, domenica 9 alle 11.50). Il De Sica di oggi sarà invece raccontato in Movie.mag giovedì 13 alle ore 23:05. Il programma, che precede la proiezione de "La Ciociara", farà conoscere Vittorio De Sica dalle testimonianze di grandi attori/registi (Woody Allen/John Landis), attori che hanno lavorato con lui, e addirittura la testimonianza di un vecchio compagno di giochi, con foto originali e aneddoti, condotto da Federico Pontiggia.
Movie Extra e Movie.mag sono rispettivamente inizio e fine della settimana dedicata a De Sica: dal 9 al 13, due le strisce di film, alle 12.00 circa (Mio figlio Nerone, Le Meraviglie di Aladino, Tempi nostri, Abbasso la ricchezza e Matrimonio all'italiana) e alle 18.00 (tutti i film della serie Pane, Amore e?), per poi terminare con La Ciociara giovedì 13 in seconda serata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento