Cultura

Paolo Ruffini ci riprova con 'Tutto molto bello'

(Firenze) Dopo il successo di "Fuga di Cervelli", arriva "Tutto molto bello", il nuovo film di Paolo Ruffini, nelle sale dal 9 Ottobre 2014. I giorni scorsi Paolo Ruffini ha invitato i suoi fan a partecipare, tramite la chat Omegle, alle riprese...

064140_paolo_ruffini

(Firenze) Dopo il successo di "Fuga di Cervelli", arriva "Tutto molto bello", il nuovo film di Paolo Ruffini, nelle sale dal 9 Ottobre 2014. I giorni scorsi Paolo Ruffini ha invitato i suoi fan a partecipare, tramite la chat Omegle, alle riprese del film lanciando anche l'hashtag, #tuttomoltobello. Nel cast, oltre a Paolo Ruffini ci sono Frank Matano, Gianluca Fubelli e Nina Senicar, Chiara Francini, Gianluca Fubelli.Giuseppe e Antonio sono due personaggi agli antipodi. Giuseppe 33 anni mette il senso del dovere prima di tutto, il che per un impiegato all'agenzia delle entrate significa rappresentare un acerrimo nemico per parecchie persone... è infatti osteggiato da tutta la famiglia della moglie Anna per aver multato il padre proprietario di un negozio di scarpe per evasione fiscale, nonostante avesse messo incinta la figlia.
Antonio 28 anni, scanzonato socievole e generoso sembra vivere in un pianeta parallelo in cui avere sempre fiducia del prossimo è la cosa più naturale e ovvia. Se Giuseppe non da mai del tu a persone appena conosciute, Antonio non fa altro che affibbiargli dei nomignoli.I due si incontrano in ospedale davanti alle culle dei neonati: entrambi aspettano la nascita di un figlio. Ma mentre Giuseppe è tutto concentrato sulla parte organizzativa, Antonio è sereno, a suo modo persino spensierato.Quello che sembrava un semplice scambio di opinioni tra sconosciuti si trasforma in una serie di avventure esilaranti tra bische, rapimenti, ricchi sceicchi, sosia di Elvis Presley, inseguimenti, fughe in motoscafo e alla fine l'amore ritrovato e una nuova inaspettata amicizia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paolo Ruffini ci riprova con 'Tutto molto bello'

CasertaNews è in caricamento