Cultura

Agricoltore fresa terreno da cui fuoriescono tombe romane

Piana di Monte Verna - Tombe romane, resti umani e un manico di ciotola risalente presumibilmente all'età del bronzo sono state scoperte casualmente in un terreno di Piana di Monte Verna (Caserta) da un agricoltore che stava effettuando operazioni...

064502_terreno_fresato

Tombe romane, resti umani e un manico di ciotola risalente presumibilmente all'età del bronzo sono state scoperte casualmente in un terreno di Piana di Monte Verna (Caserta) da un agricoltore che stava effettuando operazioni di fresatura. "Da un primo accertamento sembra che le tombe, alcune delle quali rimaste danneggiate durante le opere di fresatura del terreno, risalgano al secondo secolo a.C. mentre il manico di ciotola in impasto, di circa 4-5 cm, ad un periodo pre-romanico, forse all'età del bronzo (dal 3500 a.C. al 1200 a.C. circa). Ma sui reperti nei prossimi giorni verranno eseguite approfondite analisi per stabilirne la datazione. L'area si trova a poche centinaia di metri dall'antico sito di Santa Maria a Marciano, ove un tempo, prima della Chiesa vi era un tempio romano. Intanto il fondo è stato posto sotto sequestro preventivo dai carabinieri di Caiazzo al fine di verificare la presenza nel sottosuolo di altri reperti. Dell'accaduto i militari dell'Arma hanno informato anche l'autorità Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agricoltore fresa terreno da cui fuoriescono tombe romane

CasertaNews è in caricamento