Domenica, 16 Maggio 2021
Cultura

Raffaella Martino nuova direttrice Museo civico R. Marrocco

Piedimonte Matese - Dopo il recupero del bronzetto del 'Corridore del Monte Cila', lo scorso 17 maggio per la città di Piedimonte Matese è stata la volta della nomina del Direttore scientifico del Museo civico "R. Marrocco", come previsto dal...

063259_Raffaella_Martino

Dopo il recupero del bronzetto del 'Corridore del Monte Cila', lo scorso 17 maggio per la città di Piedimonte Matese è stata la volta della nomina del Direttore scientifico del Museo civico "R. Marrocco", come previsto dal regolamento di attuazione n°5 del 18/12/2006 della legge regionale n°12 del 23/02/ 2005: il profilo che all'Amministrazione comunale è apparso più consono è stato quello della dottoressa Raffaella Martino.
La nomina segue il bando emanato dal Comune di Piedimonte lo scorso 9 maggio, a cui hanno risposto nove candidati, per l'affidamento di un incarico a contratto extra dotazione organica per le funzioni di Direttore responsabile con compiti di direzione scientifica del Museo Civico, cat. D3 ai sensi dell'art. 110, comma 2 del D.lgs 267/2000 con contratto a tempo parziale e determinato. Tra i requisiti richiesti dalla Regione Campania per il mantenimento dello status di museo di interesse regionale compare infatti "la disponibilità di almeno un responsabile cui affidare la funzione di direttore o conservatore, che possiede il titolo di studio del diploma di laurea in discipline attinenti alla tipologia del museo?" (legge n° 5/ 2006, art. 4, comma 2, lettera d).

In fase preliminare il ruolo del Direttore responsabile era stato affidato al Segretario generale del Comune di Piedimonte Matese, la dottoressa Rita Riccio, in attesa della nomina di un dirigente ad hoc. La decisione di avvalersi della collaborazione tecnica della dott.ssa Martino è intesa dall'Amministrazione Comunale di Piedimonte come un importante investimento sul futuro del Museo, che potrà e dovrà rappresentare un punto di forza per il territorio, sia per l'offerta turistica sia in quanto luogo privilegiato di aggregazione e di formazione della comunità. Inoltre, l'istituzione museale, affidata alla guida tecnico-scientifica di una persona proveniente dal mondo universitario, potrà certamente giovarsi di ulteriori qualificate proiezioni verso il mondo della ricerca e dell'alta formazione. Il sindaco Vincenzo Cappello e la Giunta augurano alla dott.ssa Martino il più proficuo avvio della propria attività, assicurandole al contempo un forte sostegno affinché la vita del Museo possa riprendere nel modo più idoneo possibile alle attese che tutta la cittadinanza ripone in questa importante istituzione civica.
Raffaella Martino è nata a Piedimonte Matese, dove risiede. Nel 2002 ha conseguito la Laurea in Conservazione dei Beni Culturali presso il "Suor Orsola Benincasa". Tra il 2004 e il 2005 ha frequentato la Scuola di Perfezionamento in "Economia dei Musei e Management dei Servizi Culturali" (MuSec) presso la Facoltà di Economia dell'Università di Ferrara, mentre nel 2009 ha acquisito il titolo di Dottore di Ricerca in "Archeologia e didattica dei Beni Culturali: sistemi integrati di fonti, metodi e tecniche", presso la Facoltà di Lettere dell'Università di Foggia. Ha maturato sul campo la propria formazione di Conservatore Archeologo principalmente come responsabile delle procedure di post-scavo in molti cantieri archeologici, tra i quali San Vincenzo al Volturno (IS) e il Criptoportico romano di Alife. Dall'anno accademico 2002 - 2003 svolge attività didattica presso il "Suor Orsola Benincasa" di Napoli, prima come Assistente al corso di Restauro Archeologico e poi (fra il 2006 e il 2010) come titolare del corso stesso. Dal 2010 è titolare nel medesimo Ateneo del Laboratorio di "Catalogazione dei Reperti Archeologici: dallo scavo al museo", attivo nell'ambito della Laurea Magistrale in Archeologia e Scienze dell'Antichità e del Medioevo. Il curriculum del neodirettore, inoltre, evidenzia numerose attività e collaborazioni professionali con diverse istituzioni del territorio nazionale; per il Comune di Piedimonte Matese ha validamente collaborato, a titolo gratuito, presso il Gabinetto del Sindaco in qualità di Consulente Museologo e Archeologo già dal 2009. In particolare la dottoressa Martino ha partecipato al processo di recupero delle collezioni museali e all'incipit della mostra "Gens fortissima Italiae - I Sanniti nel territorio di Piedimonte Matese", che aprirà i battenti il prossimo 14 Giugno, per volontà dell'Amministrazione Comunale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffaella Martino nuova direttrice Museo civico R. Marrocco

CasertaNews è in caricamento