menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
063110_michelevigliotti

063110_michelevigliotti

Dalle Quattro Giornate di Napoli alla Pallacanestro San Michele Maddaloni

Maddaloni - "'O vintotto 'e settembre r' 'o quarantatrè" introdotto da una interessante analisi storica e critica da parte del Rettore prof. Michele Vigliotti è stato l'oggetto del Seminario cine forum tenutosi stamani 28 settembre 2013 nella Sala...

"'O vintotto 'e settembre r' 'o quarantatrè" introdotto da una interessante analisi storica e critica da parte del Rettore prof. Michele Vigliotti è stato l'oggetto del Seminario cine forum tenutosi stamani 28 settembre 2013 nella Sala teatro Settembrini del Convitto Nazionale "Giordano Bruno" di Maddaloni. L'evento della memoria di quel 28 settembre 1943, oggi 28 settembre 2013, è stato introdotto da un audio dei versi della canzone di Sergio Bruni "Napule nun t' 'o scurdà!", testo di Salvatore Palomba, del 1976. Versi della medesima si ricorderà sono stati inseriti anche nel manifesto di invito alla cittadinanza della manifestazione.
La manifestazione, che ha coinvolto principalmente gli studenti del terzo anno dei Licei facenti parte degli indirizzi scolastici del Convitto Nazionale "Giordano Bruno" di Maddaloni, ha visto una interessante e dettagliata analisi storica che ha portato, quale conseguenza dei fatti richiamati, alla memoria da cui la proiezione del film "Le quattro giornate di Napoli di Nanni Loy.
Il prof. Vigliotti ha ripercorso le sorti storiche del nostro Paese, dei Paesi afferenti alla attuale Unione Europea e non solo, con riferimenti a Paesi Asiatici ed Africani, le cui sorti si intrecciano con gli eventi di cui alla memoria ricordata, se non altro nelle premesse e relazioni.Una attenta analisi alle sorti tedesche, dalla prima guerra mondiale ai fatti del 1943-45, passando per quelli degli anni immediatamente precedenti, hanno offerto ai presenti una inquadramento del contesto storico, politico e sociale in cui andava "visto e compreso" il film in proiezione. A tale scopo è stata distribuita, in particolare agli studenti, una scaletta per focalizzare il quadro storico.
In quest'ottica si è giunti al ridosso del settembre del 1943 argomentando le cause e gli animi che hanno portato alla riscoperta della "dignità" da parte dei napoletani, primo popolo a dare del filo da torcere ai tedeschi. A tal riferimento si è sottolineato anche l'atteggiamento del monarca e della sua fuga a Bari. Particolare interessante è stato il ricorso alla memoria di tanti eroi anonimi che, con gli scugnizzi, hanno contribuito fortemente al riscatto di un popolo, quello napoletano, ed alla riscoperta di una potenzialità, quella di liberare la propria terrà dell'occupante. Particolarmente incisivo è stato nel ricordo del prof Vigliotti prima e nel film dopo la svolta determinata dal quel giovane Ciro Gennaro Capuozzo, a cui è dedicato il film proiettato, ed all'eccidio a seguito del rastrellamento degli uomini nello Stadio Collana.Dopo la dissertazione storica del rettore si è avuta la proiezione del film, che, di genere drammatico è del 1962 ed è ispirato al libro di Aldo De Jaco La città insorge: le quattro giornate di Napoli del 1956. La pellicola fu prodotta da Goffredo Lombardo e fu candidata all'Oscar nel 1962 come miglior film straniero e per la sceneggiatura. Il film è dedicato al dodicenne, medaglia d'oro al valor militare, Capuozzo.Nel film Nanni Loy descrive la rivolta popolare scoppiata a Napoli spontaneamente a seguito della fucilazione di alcuni marinai italiani il 28 settembre del 1943 e che in quattro giorni sconfisse e mise in fuga i tedeschi dalla città prima dell'arrivo degli alleati. Il film è corale e vi si mescolano singoli episodi e personaggi popolari protagonisti della rivolta. Dai ragazzi fuggiti dal riformatorio per unirsi all'insurrezione al piccolo Capuozzo che muore sulle barricate.

L'occasione della proiezione del film è stata gradita agli intervenuti i quali hanno avuto modo di ammirare nel chiostro e non solo la nuova segnaletica/leggenda che oltre ad essere utile per orientarsi nella struttura ne sottolinea le potenzialità e le strutture talvolta ignote.In fine, non per importanza, si segnala che, sempre nella medesima monumentale struttura francescana, oggi sede del Convitto Nazionale "Giordano Bruno di Maddaloni" è fissata per domenica 29 settembre alle ore 11.00 la presentazione ufficiale del roster della Pallacanestro San Michele Maddaloni, che per la stagione sportiva 2013/14 parteciperà al prossimo campionato di Divisione Nazionale B.
La presentazione ufficiale della squadra calatina, recita la nota stampa, avverrà alla presenza dell'amministrazione comunale, con in testa il sindaco Rosa De Lucia, degl'alti vertici Fip sia provinciali che regionali, di tutto il settore giovanile biancoblu, con l'aggiunta di quello minibasket della società satellite Libertas Maddaloni, e dei tantissimi appassionati che anche quest'anno seguiranno da vicino le vicende della squadra e tiferanno per le loro gesta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento