Cultura

Gianni Morandi alla Reggia incanta, emozione, si emoziona

Caserta - "Tornare a cantare dopo cinque anni è stata veramente un'emozione incredibile e il contatto con il pubblico, l'incontro con tutti voi è stato speciale". Così ieri dopo il concerto tenuto nel parco della Reggia di Caserta Gianni Morandi...

063917_gianni_morandi_reggia

"Tornare a cantare dopo cinque anni è stata veramente un'emozione incredibile e il contatto con il pubblico, l'incontro con tutti voi è stato speciale". Così ieri dopo il concerto tenuto nel parco della Reggia di Caserta Gianni Morandi ha confessato su facebook le sue emozioni. Una cornice suggestiva, quella del monumento vanvitelliano, in uno spettacolo musicale dove sono state protagoniste le canzoni che da più di cinquant'anni fanno da colonna sonora a generazioni di italiani, dalle storiche alle recentissime, contenute nell'ultimo album di Morandi, "bisogna Vivere". Ad accompagnare Gianni una band di 15 musicisti, con gli arrangiamenti di Diego Calvetti.
Poche parole, ed è partita la lunga serie di canzoni. Ritmo alto, di corsa, pochi secondi tra un brano e l'altro, ed è inevitabile se l'obiettivo è coprire, in due ore e mezza, cinquant'anni di musica con una selezione di oltre quaranta canzoni in rappresentanza delle 570 che ha inciso, "ne sappiamo tante di quelle canzoni".

In scaletta per oltre due ore di musica c'erano anche "Occhi di ragazza", "Ma chi se ne importa", "Vita", "Un mondo d'amore", "L'amore ci cambia la vita", "C'era un ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones" mentre in giacca in paillettes ha intonato "Andavo a cento all'ora", "Se puoi uscire una domenica sola con me" e ovviamente "Fatti mandare dalla mamma".
La tappa di ieri alla Reggia di Caserta chiude il tour 2014 del musicista bolognese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gianni Morandi alla Reggia incanta, emozione, si emoziona

CasertaNews è in caricamento