Cultura

'Giorno della memoria': iniziative a Milano per commemorare le vittime della Shoah

(Milano) Milano non dimentica le vittime della Shoah. Per il 'Giorno della Memoria', che si tiene in tutto il mondo il 27 gennaio, come tutti gli anni, sono numerosissime le iniziative in città. Le commemorazioni all'ex Albergo Regina e al...

(Milano) Milano non dimentica le vittime della Shoah. Per il 'Giorno della Memoria', che si tiene in tutto il mondo il 27 gennaio, come tutti gli anni, sono numerosissime le iniziative in città. Le commemorazioni all'ex Albergo Regina e al Binario 21 e poi mostre, spettacoli, film, incontri, anche per ragazzi. Dalle visite al Memoriale della Shoah, alle opere di Mela Muter a Palazzo Morando, dalle musiche di Mario Castelnuovo-Tedesco a Palazzo Moriggia, allo spettacolo 'Avanim' della compagnia israeliana Orto-Da Theatre Group al Piccolo Teatro, sono alcuni degli eventi più significativi in programma nei prossimi giorni.Proiezioni di film, documentari, laboratori, incontri, mostre, laboratori e altri eventi anche per ragazzi: ecco l'elenco delle manifestazioni.

Il cuore di tutte le iniziative milanesi dedicate al Giorno della Memoria si svolge alla Fondazione Memoriale della Shoah di Milano: porte aperte il 25, 26 e 27 gennaio. Il Memoriale, in piazza Edmond J. Safra 1 (già via Ferrante Aporti 3), si trova nei sotterranei della Stazione Centrale, da dove, tra il 1943 e il 1945, partivano i treni diretti ai campi di sterminio. È l'unico, tragico teatro delle deportazioni rimasto intatto in Europa. Le visite al Memoriale si svolgono in forma libera e gratuita dalle ore 10 del mattino. È richiesta la prenotazione della visita su www.ticketone.it scegliendo la fascia di orario preferita. La visita è gratuita escluso 1,50 euro per i costi di gestione prevendita.
Le opere di Mela Muter a Palazzo Morando e le musiche di Mario Castelnuovo-Tedesco a Palazzo Moriggia. Sono le due iniziative tematiche, che testimoniano cosiddetta 'arte degenerata' all'epoca del nazismo, organizzate dai Musei Civici. Alla pittrice polacca Maria Melanie (Mela) Muter (Varsavia 1876 - Parigi 1967), esponente dell'arte osteggiata durante il nazismo, è dedicata l'originale retrospettiva a Palazzo Morando, proposta dalla Fondazione Guido Lodovico Luzzatto nell'ambito del progetto 'La Shoah dell'arte', promosso da ECAD - Ebraismo, Culture, Arti Drammatiche in collaborazione con Unione Comunità Ebraiche Italiane e con il patrocinio del MiBAcT. Cuore del progetto è l'arte in tutte le sue forme a documentare l'arte vilipesa dalla Germania di Hitler, l'arte dei testimoni della Shoah, infine l'arte contemporanea che riflette sulla Shoah o si ispira alla Shoah.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Giorno della memoria': iniziative a Milano per commemorare le vittime della Shoah

CasertaNews è in caricamento