menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'New', Paul Mc Cartney a Radio2 Rai si confessa: 'Come riavere John al mio fianco'

(Roma) "New è un album che parla di cambiamento, di nuova vita, di libertà e allo stesso tempo un lavoro che trae ispirazione dal passato tanto che in alcuni momenti mi sembrava di riavere John al mio fianco". E' uno dei passaggi dell' intervista...

(Roma) "New è un album che parla di cambiamento, di nuova vita, di libertà e allo stesso tempo un lavoro che trae ispirazione dal passato tanto che in alcuni momenti mi sembrava di riavere John al mio fianco". E' uno dei passaggi dell' intervista, rilasciata da Paul Mc Cartney a Radio2 Rai, della quale la rete ha fornito un'ampia anticipazione. La versione integrale verrà trasmessa sabato 2 novembre, alle 21, nel programma musicale "Wake up revolution",condotto da John Vignola. Un racconto esclusivo, nel quale Mc Cartney parla del suo ultimo album, "New"(appena uscito e già ai primi posti delle classifiche, in Italia e all'estero), della sua vita di oggi e di quella di ieri.
L'amore per la musica rock, la voglia di sperimentare, il senso dell'avventura: tutto in un solo disco, per un ultrasettantenne che non smette di "comportarsi come un'adolescente".Nella canzone che dà il titolo all'album si parla di nuova vita, di cambiamento, di libertà' . "Sono temi che vivo direttamente, ogni giorno- dice Mc Cartney- chiunque sarebbe sorpreso della libertà con cui conduco la mia vita privata: molte altre celebrità restano chiuse a chiave a casa loro, hanno paura della gente. Io non mi nego nulla: vado al cinema, corro per strada, faccio la spesa e nessuno mi dà fastidio. Pratico la stessa libertà anche quando scrivo e produco musica: sono fortunato, certo, ma ogni volta che arrivo a un album nuovo è come se fosse la prima volta. Non mi faccio intimorire da quello che ho fatto prima". Che cosa ha significato lavorare con quattro diversi produttori in questo disco?"È stato un modo per dare alle canzoni la voce giusta, la personalità che le rendesse diverse le une dalle altre- spiega l'ex Beatle a Radio2- Ogni produttore ha dato il suo stile, sono tutti bravi e hanno reso ogni pezzo differente, vivo, avventuroso. È stato un percorso interessante perdersi nelle braccia di altri, per vedere se sono ancora io".
E così Mc Cartney si è ritrovato?"Sì, ma non troppo- si schermisce Sir Paul, al microfono di John Vignola- ho portato l'album a una festa di amici e nessuno ha capito che era mio? È bello entrare in studio con tante idee e realizzare in fretta un album. Alle volte basta una piccola stanza, per cucire assieme buone melodie e arrivare al punto. L'importante è non dimenticarsi che si è al servizio della musica". In "New" - afferma- ci sono anche molti richiami al passato: "Alla fine, uno dei recapiti migliori per trovare l'ispirazione è il passato. Apprezzo il lusso di avere grandi ricordi e di poterli esplorare: nelle tracce del cd ci sono momenti in cui mi immagino ancora al fianco di John. Che commozione. E poi non sono il solo in questo: credo che parecchi usino il passato e le emozioni che hanno provato per aiutarsi nel presente, e magari per attraversarlo senza ulteriori ferite".
Sulla sua amicizia con Lennon si sono consumati fiumi di inchiostro ma alcuni aspetti- secondo critici e appassionati-sfuggono ancora.
"Credo che il miglior ricordo del mio rapporto con John siano le canzoni- precisa Mc Cartney a Radio2 Rai- una testimonianza, e non è un paradosso, più veritiera di tante altre cose che si sono scritte, oggi come allora.Alle volte, un pezzo può raccontare quasi inconsciamente la verità. Penso a "Yesterday", che parlava di mia madre, morta cinque anni prima, che mi mancava tanto: all'epoca nemmeno lo sapevo, ma era il mio modo per dirle addio". E a chi dice che molti brani scritti da lui e Lennon, dopo la fine dei Beatles, fossero litigi a distanza, risponde così :" lo hanno detto, ma non è vero: avevamo solo scritto le nostre storie, tutto qui. Era inevitabile che fossero diverse fra di loro".
"Per me, l'amicizia, o meglio, l'intimità è il primo passo per lavorare bene assieme- continua Paul- che fossero i Beatles o i Wings, mi sono sempre sentito alla pari con gli altri: tu magari firmi le canzoni, ma il lavoro è sempre collettivo. Anche da solista: condivido "New" con tutti quelli che hanno collaborato alla sua produzione". In questo ultimo album c'è ' forse un velo di tristezza nei testi. Ma- secondo Mc Cartney -"e' bello essere tristi: è un modo per sentirsi vivi. Solo gli stupidi ridono sempre".
Consiglierebbe a un adolescente, oggi, di suonare in una band?"È un lavoro molto difficile. Tutti pensano che i Beatles abbiano avuto successo istantaneamente. Invece, è stata dura, soprattutto nei primi concerti. Abbiamo vissuto tanti momenti stressanti, ma invece di piangere cercavamo di ridere.

Ecco, il tentativo di cambiare il pianto in riso è alla base del pop che funziona. Tutto questo ci riporta ancora all'importanza di far parte di un gruppo: è importante, perché condividere, procedere fianco a fianco e pure litigare, se serve, rende le cose migliori. Con la mia band di oggi ridiamo sempre: vediamo il lato divertente, anche delle cose orribili. È umano, no?".Paul Mc Cartney ha dichiarato di recente di non ricordare tutte le canzoni che ha scritto. Quanto rischia di ripetere se stesso?
"Puoi solo provare a non ripeterti. Ogni volta che ti sembra di richiamare te stesso, ti devi fermare e ricominciare da capo. Mi ricordo la prima canzone che scrisse Ringo: ci era piaciuta molto, cominciammo a suonarla e? ci accorgemmo che era un pezzo di Dylan - conclude ridendo la sua intervista a Radio2 Rai- bisogna essere cauti, controllare sempre e non fidarsi della propria intuizione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento