menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Primo fantasy per Gabriele Salvatores con 'Il ragazzo invisibile' e gia' pensa a sequel

(Torino) Dopo aver presentato a Torino, presso l'Uci Cinema Lingotto, il suo penultimo film, Gabriele Salvatores ha presentato ieri nel capoluogo piemontese anche il suo ultimo lavoro, "Il ragazzo invisibile", in uscita nelle sale dal 18 dicembre...

(Torino) Dopo aver presentato a Torino, presso l'Uci Cinema Lingotto, il suo penultimo film, Gabriele Salvatores ha presentato ieri nel capoluogo piemontese anche il suo ultimo lavoro, "Il ragazzo invisibile", in uscita nelle sale dal 18 dicembre. Si tratta del suo primo film genere fantasy. "Un genere poco praticato in Italia - ha spiegato. L'ho girato a Trieste, ma anche Torino sarebbe stato un ottimo set. Torino è molto cinematografica".

Salvatores pensa già al sequel del suo ultimo film "Il ragazzo invisibile". "Il genere fantasy non è praticato in Italia e quindi non c'è neanche un suo vero pubblico come negli Usa e in altri Paesi europei, per cui sono molto curioso di vedere come verrà accolto il film. Se andrà bene forse ne faremo un sequel". "Gli sceneggiatori stanno già lavorando".
Il film ha per protagonista Michele, un adolescente apparentemente come tanti che vive in una tranquilla città sul mare. Non si può dire che a scuola sia popolare, non brilla nello studio, non eccelle negli sport. Ma a lui in fondo non importa. A Michele basterebbe avere l'attenzione di Stella, la ragazza che in classe non riesce a smettere di guardare. Eppure ha la sensazione che lei proprio non si accorga di lui.Ma ecco che un giorno il succedersi monotono delle giornate viene interrotto da una scoperta straordinaria: Michele si guarda allo specchio e si scopre invisibile.La più incredibile avventura della sua vita sta per avere inizio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento