Cultura

Giro vespistico della Campania: sport, turismo e cultura

Maddaloni - Negli studi di New Radio Network a partire dalle ore 11,00 in concomitanza con la manifestazione organizzata dall'Amministrazione Comunale di Maddaloni, della marcia pacifica e simbolica, dove hanno aderito don Maurizio...

062357_chianese

Negli studi di New Radio Network a partire dalle ore 11,00 in concomitanza con la manifestazione organizzata dall'Amministrazione Comunale di Maddaloni, della marcia pacifica e simbolica, dove hanno aderito don Maurizio Patriciello e don Luigi Merola, due anime legate da un filo indissolubile alla città di Maddaloni, dopo gli interventi del presidente del coordinamento Cumpà, Peppe Fedele, Giancarlo Liccardo e Sandro Correra , Carlo Scalera ideatore e conduttore del programma dietro l'angolo, presenterà il giro vespistico della Campania .
Un avvenimento sportivo, turistico e culturale, che toccherà le province della Campania. Giustamente tale manifestazione, fortemente voluta dal Presidente del vespaclub di Napoli, Ferdinando Chianese, è la dimostrazione che la Campania non è solo terra dei fuochi, ma anche turismo, gastronomia e fratellanza. A partecipare a questo giro solo pochissimi eletti da tutta l'Italia, ovvero il meglio del vespismo per gustare buona cucina, girando per le cinque province campane, ammirando paesaggi e posti bellissimi.

Ma domani in radio si ascolterà anche la voce di Antonio Bernardo, il mitico vespista maddalonese che certamente sarà l'uomo che rappresenta la storia vivente della vespa in Campania e forse in Italia.
Ma ritornando al l Giro della Campania, che sarà di tre giorni partendo da Sorrento il 31 maggio per arrivare a Napoli il 2 giugno, dopo aver attraversato tutte le province, un evento che risponde incondizionatamente al mototurismo, riferito ai veicoli storici entrato a far parte dei Grandi Eventi FMI; Portare in movimento i mezzi più piccoli, che hanno fatto la storia della motorizzazione del dopo guerra, ridando mobilità alla nazione, e che ancora oggi rappresentano un'idea italiana esportata in tutto il mondo : la Vespa , come Ferrari o Lamborghini, a diverso livello ma con la stessa genialità progettuale che li ha fatti divenire fenomeno di costume e d'arte. Il Giro della Campania lo fa in una cornice turistica , dando ai partecipanti e ai tanti vespisti momenti di aggregazione da tenere gelosamente conservati nella memoria per sempre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro vespistico della Campania: sport, turismo e cultura

CasertaNews è in caricamento