Cultura

Bombardamenti del 1943 che uccisero duemila civili: Barbieri commemora le vittime

Benevento - Ricordati preso la Rocca dei Rettori di Benevento, sede della Provincia, i Bombardamenti del 1943 che distrussero buona parte della Città capoluogo del Sannio, uccidendo duemila civili.La IV Edizione di "Deleta (urbs) Benevento"...

Ricordati preso la Rocca dei Rettori di Benevento, sede della Provincia, i Bombardamenti del 1943 che distrussero buona parte della Città capoluogo del Sannio, uccidendo duemila civili.
La IV Edizione di "Deleta (urbs) Benevento", promossa dalla Sede locale di Archeoclub d'Italia, presieduta dal prof. Michele Benvenuto, è vissuta su una Mostra di foto e cimeli, nonché sulla proiezione di un documentario sugli eventi bellici che valsero alla Cità di Benevento la Medaglia d'oro al Valor Civile nel 1967, curato dallo stesso Archeoclub.

Alla Commemorazione, realizzata d'intesa e con la cooperazione dell'Associazione Nazionale Carabinieri, del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, dell'Associazione Nazionale dei VV.F., del Comando Provinciale della Croce Rossa italiana, del Liceo Artistico di Benevento, del Convitto Nazionale "Giannone" e dell'istituto Superiore "Palmieri-Rampone-Polo", era presente il vice Presidente della Provincia di Benevento Antonio Barbieri ed il Presidente del Parco della Memoria storica di San Pietro Infine, Fabio Vecchiarino.
Anche il piccolo centro dell'alto casertano, al confine con Lazio e Molise, ha vissuto infatti una esperienza quasi analoga a quella della Città di Benevento: essendo una roccaforte dei tedeschi in ritirata, la cittadina subì un prolungato attacco alleato, fu distrutta al 98% e la sua popolazione decimata. Testimonianza di quei terribili eventi fu il documentario "The battle of San Pietro" curato da un Maestro del cinema, John Houston.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bombardamenti del 1943 che uccisero duemila civili: Barbieri commemora le vittime

CasertaNews è in caricamento