Cultura

'O Capitano! Mio Capitano!', si suicida Robin Williams: aveva 63 anni e soffriva di depressione

(Tiburon) Il Premio Oscar Robin Williams, 63 anni, è stato trovato morto suicida nella sua casa di Tiburon, in California. Protagonista di film memorabili, soffriva da tempo di depressione, ed era in riabilitazione per abuso di alcol. Sarebbe...

062058_l-attimo-fuggente-film

(Tiburon) Il Premio Oscar Robin Williams, 63 anni, è stato trovato morto suicida nella sua casa di Tiburon, in California. Protagonista di film memorabili, soffriva da tempo di depressione, ed era in riabilitazione per abuso di alcol. Sarebbe morto per asfissia. "Ho perso mio marito e il mio miglior amico. Il mondo ha perso uno dei migliori artisti e persone", ha scritto in una nota la moglie di Williams, Susan Schneider.
Robin Williams nasce e cresce in una famiglia benestante, il padre è un dirigente della Ford e la madre modella. Viene iscritto prima a una scuola privata di Chicago poi si diploma alla High School di Marin County. Si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche, ma decide di abbandonarla per iscriversi ad una scuola di recitazione drammatica, l'istituto Juilliard, nella città di New York. Dopo qualche piccola apparizione televisiva, nel 1977, il regista Garry Marshall gli offre l'opportunità di conquistare il pubblico internazionale, interpretando un simpatico alieno nella serie televisiva 'Mork e Mindy', di grandissimo successo con cui ottiene il Golden Globe come miglior attore del piccolo schermo. Nel 1980, appare nel "Popeye" di Robert Altman, ma il film che lo rende famoso è "Good Morning, Vietnam" nel 1987 per il quale riceve la sua prima nomination all'Oscar. Per "L'attimo fuggente"(1989) e "La leggenda del Re Pescatore" (1992) riceve anche la seconda e la terza, ma è solo nel 1997, con "Will Hunting - Genio ribelle", che si aggiudica l'ambita statuetta. Dopo questo successo l'attore si cimenta in altri film di grande successo, come "Mrs. Doubtfire", "Jumanji", "Patch Adams" (1998), "Al di là dei sogni"(1998) e "L' uomo bicentenario" (1999). Nel 2002 interpreta due ruoli da cattivo in "Insomnia", e in "One Hour Photo". Ha recitato in "Eliminate Smoochy" di Danny De Vito, e due anni dopo è stato protagonista nella pellicola "The Final Cut" con James Caviezel e in "Un amore sotto l'albero" con Penelope Cruz. Ha girato la commedia "The Big White" (2005) di Mark Mylod, la commedia "Vita da camper" (2006) diretto da Barry Sonnenfeld e "Radio America" (2006) di Robert Altman. Inoltre è protagonista del thriller "The Night Listener - Una voce nella notte" (2007), "Una notte al museo" (2007) accanto a Ben Stiller e "August Rush" (2007) di Kirsten Sheridan. E' nuovamente protagonista del sequel "Una notte al museo 2" (2009) accanto a Ben Stiller.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'O Capitano! Mio Capitano!', si suicida Robin Williams: aveva 63 anni e soffriva di depressione

CasertaNews è in caricamento