menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
062139_bansky_ny

062139_bansky_ny

Banksy lascia New York e lancia appello per salvare '5Pointz'

(New York) Un appello per salvare "5Pointz", il luogo del quartiere Queens di New York che sarà demolito tra poche settimane per costruirvici un complesso residenziale con grattacieli di lusso. A lanciare l'appello è l'artista inglese Banksy che...

(New York) Un appello per salvare "5Pointz", il luogo del quartiere Queens di New York che sarà demolito tra poche settimane per costruirvici un complesso residenziale con grattacieli di lusso. A lanciare l'appello è l'artista inglese Banksy che ha lasciato la Grande Mela dopo averci vissuto per il suo ennesimo tour artistico. "Grazie per la vostra pazienza. E' stato divertente. Salvate 5Pointz. Ciao". Questa l'ultima frase sul suo blog il graffitaro più famoso al mondo che ha affrescato pareti e serrande della città americana. Oltre a regalare molte opere a New York, Banksy ha inserito sul blog il logo "I love NY", in cui "love" è un cuore incerottato. Un file scaricabile dal sito e che può essere stampato su una maglietta.
Nei 31 giorni a New York Banksy ha visitato tutti e cinque i boroughs della Grande Mela. Un paio di volte i suoi fan sono rimasti convinti di averlo avvistato e la polizia, su ordine del sindaco Michael Bloomberg, gli ha dato senza successo la caccia per arrestarlo per vandalismo.

Banksy è lo pseudonimo di un artista di strada che, nonostante sia ormai popolare e richiestissimo dai collezionisti, mantiene un rigido anonimato. Inglese, è cresciuto negli ambienti della scena musicale della Bristol anni '80. Le sue prime apparizioni di street artist iniziano intorno al 2000 e si distingue subito per la sua tecnica che utilizza gli "stencil", delle sagome sul muro, su cui spruzza il colore. I protagonisti dei suoi disegni sono bambini, soldati, poliziotti e animali, soprattutto scimmie e topi, che diventano una sorta di marchio sempre riconoscibile. I suoi sono messaggi ironici e dissacranti contro il consumismo, la società dello show business, le autorità che considerano gli street artist dei fuorilegge.
Il primo riconoscimento artistico avviene nel 2006 quando Christina Aguilera acquista una sua opera per 25.000 sterline. Presto, le sue opere raggiungono quotazioni molto alte come Bombing Middle England che viene venduto a 100.000 sterline. Oggi, ogni suo intervento, che sia nei musei, nelle strade famose dello shopping internazionale o nei luoghi di divertimento di mezzo mondo, diventa notizia seguitissima dai media e la sua popolarità tra i collezionisti continua a crescere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento