Cultura

Gianna Nannina grida il suo 'Inno' alla vita

(Siena) Presentato il nuovo album della cantautrice senese che parteciperà al prossimo Festival della Canzone Italiana ma come autrice per Marco Mengoni. Il suo prossimo album sarà in uscita il prossimo 15 gennaio per Sony Music, si snoda sotto il...

061255_gianna_nannini

(Siena) Presentato il nuovo album della cantautrice senese che parteciperà al prossimo Festival della Canzone Italiana ma come autrice per Marco Mengoni. Il suo prossimo album sarà in uscita il prossimo 15 gennaio per Sony Music, si snoda sotto il titolo 'Inno': dodici tracce prodotte ancora insieme a Wil Malone, con il ritorno di penna di Pacifico e Isabella Santacroce e il blitz con brano-dono di Tiziano Ferro. Un "Inno" al dolore ma anche alla consapevolezza che l'amore non è eterno, un ricordo affettuoso a un grande amico che non c'è più ("Danny") e un messaggio affettuoso alla figlia Penelope "Ninna Nein". Inoltre un cast internazionale per le musiche, registrate a Londra tra il Rak e gli Abbey Road Studios, che hanno visto la partecipazione di Wil Malone, produttore di Black Sabbath, Iron Maiden e dei Verve, di Christian Eigner e Peter Gordeno dei Depeche Mode e di Francys Hylton, bassista degli Incognito.Registrato a Londra, tra il Rak e il celebre Abbey Road Studio, il disco conta anche la presenza della London Studio Orchestra, diretta da Wil Malone, per un risultato di fusione e reciproca esaltazioni di archi e chitarre. La rinascita celebrata e' quella che non volta le spalle alla morte, ma da li' prende vigore: "in questo album - ha spiegato - la perdita della vita e dell'amore sono molto simili. Bisogna passare attraverso la sofferenza, questa e' la vita. Se lo si accetta, si puo' rinascere".
La prima sorpresa arriva con «Nostrastoria», brano firmato da Tiziano Ferro, l'esatto punto d'incontro tra la penna estrosa del cantautore di Latina (un po' rap, un po r&b) e le chitarre energiche che dominano l'arrangiamento. Attesa, arriva poi la carezza alla figlia Penelope in «Ninna Nein», la nota più romantica di tutto il disco.La cantautrice ha spiegato che e' stato lo stesso Ferro a voler scrivere per lei. "E' un testo molto personale - ha aggiunto -, non suo ma mio. Cosi' lo sento". L'uscita discografica fara' da preludio al nuovo tour, annunciato dalla Nannini come "irresistibile e molto rock", che partira' il 12 aprile dal Palalottomatica di Roma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gianna Nannina grida il suo 'Inno' alla vita

CasertaNews è in caricamento