menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
060959_papa_francesco

060959_papa_francesco

Festa a Piazza San Pietro: due Papi Santi, due Papi concelebranti. Papa Francesco: e' stata una festa della fede

(Roma) Due Papi Santi, due Papi concelebranti. In queste sei parole è racchiusa tutta la straordinarietà di una giornata storica per la Chiesa, una festa della fede e della speranza per l'umanità. Fin dalle prime ore dell'alba, una moltitudine di...

(Roma) Due Papi Santi, due Papi concelebranti. In queste sei parole è racchiusa tutta la straordinarietà di una giornata storica per la Chiesa, una festa della fede e della speranza per l'umanità. Fin dalle prime ore dell'alba, una moltitudine di fedeli - almeno 800 mila persone - si è radunata in Piazza San Pietro, in via della Conciliazione, nelle zone adiacenti fin oltre Castel S. Angelo per la Messa di Canonizzazione di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, presieduta da Papa Francesco. Oltre 800 i concelebranti, tra questi - evento senza precedenti - il Papa emerito Benedetto XVI, accolto da un lungo applauso al suo ingresso sul Sagrato. Nell'omelia, Francesco ha sottolineato che sono proprio i "santi che fanno crescere la Chiesa". Quindi, nella Domenica intitolata da Papa Wojtyla alla Divina Misericordia, il vescovo di Roma ha affermato che i due nuovi Santi non hanno avuto paura di chinarsi sulle piaghe di Gesù, quelle ferite che sono "il segno permanente dell'amore di Dio per noi".
Grandissimo l'entusiasmo delle migliaia di fedeli presenti alla celebrazione, in particolare quando il Pontefice a bordo della papa-mobile ha voluto percorrere tutta Via della Conciliazione per salutare i fedeli, rientrando poi in Vaticano dal Perugino.
Al termine della Messa per la canonizzazione di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II, Papa Francesco ha guidato il Regina Caeli, la preghiera mariana del Tempo di Pasqua."La mia riconoscenza va alle Delegazioni ufficiali di tanti Paesi, venute per rendere omaggio a due Pontefici che hanno contribuito in maniera indelebile alla causa dello sviluppo dei popoli e della pace".

Papa Francesco ha ringraziato le autorità italiane "per la preziosa collaborazione" e il Comune di Roma, si è detto "grato a tutti coloro che con grande generosità hanno preparato queste giornate memorabili", forze dell'ordine, organizzazioni e associazioni e i numerosi volontari. Il suo saluto è andato ai tantissimi pellegrini giunti da tutto il mondo come pure a quanti hanno seguito l'evento mediante radio e tv; ha quindi ringraziato gli operatori dei media, "che hanno dato a tante persone la possibilità di partecipare". Poi ha aggiunto:"Con grande affetto saluto i pellegrini delle Diocesi di Bergamo e di Cracovia! Carissimi, onorate la memoria dei due santi Papi seguendo fedelmente i loro insegnamenti".
"Uno speciale saluto" lo ha rivolto anche "ai malati e agli anziani, verso i quali i nuovi Santi erano particolarmente vicini". Infine ha guidato la preghiera alla Vergine Maria, "che san Giovanni XXIII e san Giovanni Paolo II hanno amato come suoi veri figli".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento