Cultura

Encomio solenne a due ricercatori per il loro scoop storico: premiati De Giulio e Iorio

Palma Campania - L'encomio solenne del consiglio comunale peraver svelato, dopo una prudente e circostanziata indagine intrecciatasi traItalia, Svizzera e Portogallo, una storia misteriosa di Palma Campania chehatenuto desta l'attenzione popolare...

L'encomio solenne del consiglio comunale peraver svelato, dopo una prudente e circostanziata indagine intrecciatasi traItalia, Svizzera e Portogallo, una storia misteriosa di Palma Campania chehatenuto desta l'attenzione popolare per oltre un secolo. Il prestigiosoriconoscimento istituzionale è andato, ieri sera, a due stimatiprofessionisti,il docente Ivan De Giulio ed il giornalista-scrittore Pasquale Iorio, autoridel saggio scientifico "Passeggiata alla Ferrovia", con questa motivazione:«per l'alto valore della loro incessante attività di ricerca storica, per l'esemplare affezione e interessamento verso la comunità di Palma Campaniaunanimemente riconosciuti e testimoniati da opere e iniziative culturalifinalizzate a promuovere la conoscenza e la valorizzazione della realtàstorico-artistica e umana del territorio». «Nel manifestare l'apprezzamento dell'interoConsiglio Comunale, ma soprattutto nell'accogliere il sentimento diffuso digratitudine dei cittadini, abbiamo voluto manifestare il pubblicoapprezzamentoa due nostri validi ricercatori - sottolinea il sindaco Vincenzo Carbone -checi fanno guardare con occhi nuovi e una consapevolezza diversa luoghi cheattraversiamo ogni giorno, valorizzati grazie anche alle capacità delSindaco-Colonnello, Giacomo de Vivis, di origini svizzere, giunto nella nostra amatacittadina come mercenario graduato, nella prima metà del 1800, al serviziodeiBorbone». «È un grande privilegio ricevere l'encomio solenne dal consigliocomunale della propria città - spiega il giornalista-scrittore Pasquale Iorio -.Penso che poche volte nella vita si abbia modo di vivere questi momenti.Esserci a 32 anni è, per me, un motivo di grande orgoglio che nonrappresentacerto il punto di arrivo, ma l'inizio di un impegno a fare di più, e meglio,nella ricerca storica volta alla scoperta di pagine inedite di PalmaCampaniache saranno il ponte comunicativo tra le diverse generazioni». «Per uno comeme, che da anni trascorre intere giornate in Archivi di Stato, Diocesani,Parrocchiali e non ultimo nel nostro Archivio Comunale con l'intento diriscoprire le nostre radici storiche - dice il docente Ivan De Giulio -questomomento rappresenta l'apprezzamento del lavoro svolto e funge da stimolo percontinuare la ricerca». Una paziente ricerca, la loro, che arricchisce lapubblicistica storica di Palma Campania e apporta un contributosignificativoper la conservazione e la valorizzazione del suo patrimonio storicoculturale.Del resto un comune trova unità e coesione intorno al proprio stemma, alproprio campanile. Ma esiste un valore intangibile, unico, che testimoniaaltezza e onorabilità di una comunità: la qualità delle persone che lacompongono. Il municipio, infatti, non rappresenta semplicemente un'entitàamministrativa determinata da precisi confini territoriali, quanto piuttostouna comunità di persone che, ritrovandosi insieme, coltivano principi evalori.Principi e valori che la città di Palma Campania ha sentito il dovere dionorare ancora più in alto in Consiglio Comunale a due validi studiosi ildocente Ivan De Giulio e il giornalista-scrittore Pasquale Iorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Encomio solenne a due ricercatori per il loro scoop storico: premiati De Giulio e Iorio

CasertaNews è in caricamento