Sabato, 15 Maggio 2021
Cultura

Inaugurato la stagione culturale del Citycafe'

Caserta - Presso la sala Andrea Matteo Acquaviva dell'Hotel CityCaserta che per l'occasione è stata inaugurata con un'apposita targa, ha avuto luogo l'inaugurazione del Citycafé, con le Associazioni "Centro Studi Storici 1° ottobre 1860"...

055315_Citycaffe

Presso la sala Andrea Matteo Acquaviva dell'Hotel CityCaserta che per l'occasione è stata inaugurata con un'apposita targa, ha avuto luogo l'inaugurazione del Citycafé, con le Associazioni "Centro Studi Storici 1° ottobre 1860", "Centro Cultura Meridiana", "Società delle Lettere, delle Arti, delle Scienze", " Associazione Le Stelle", "Giuseppe Vozza Editore" che con gli interventi di Gerardo Zampella, Marco Lugni, Giuseppe Vozza e Flavio Quarantotto hanno illustrato lo scopo della nascita del Citicaffé e le iniziative culturali per l'anno 2013 - 2014, che inizieranno venerdì 31 maggio alle ore 18.00 con la presentazione del libro "Lunghi capelli" della preside Angela Procaccini con il coordinamento di Ermanno Corsi. Alla presenza di numerosi ospiti, tra gli altri ricordiamo i docenti Antonio Mele, Silvana Virgilio, Ida Alborino e Monica Stravino, il preside Giuseppe Santabarbara e il segretario regionale del COISP Giuseppe Raimondi, la serata è stata introdotta dalla brand manager Milena Taddia, che con Giuseppe Ceceri direttore dell'Hotel City Caserta e Giovanni Cusano hanno fortemente voluto la realizzazione di questa iniziativa. Nel salone dell'albergo dedicato al principe di Caserta, Flavio Quarantotto - ha evidenziato - come lo scopo è istituire un rapporto diretto tra la gente, l'arte casertana, quella nazionale e internazionale, anche con una rivista multimediale, con testi in diverse lingue, stampata in sintesi su carta e in forma completa su Cd-rom; naturalmente proposta dalla Società delle Lettere, delle Arti delle Scienze, questa, in sintesi, la logica del progetto presentato da Flavio Quarantotto, con Gerardo Zampella, Marco Lugni e Giuseppe Vozza. Inoltre dai relatori è stata messa in risalto l'importanza dell'associazionismo per la diffusione della cultura, per la crescita del territorio casertano con particolare riguardo alla formazione giovanile (in sala erano presenti un congruo numero di studenti delle scuole superiori e dell'università). In contemporanea è stata ammirata dagli astanti la mostra di libri neoborbonici curata da Enzo Di Maio e la "chicca" della serata con l'esposizione dei profumi dei Borbone curata da Giorgio Tarallo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurato la stagione culturale del Citycafe'

CasertaNews è in caricamento