Lunedì, 17 Maggio 2021
Cultura

'Ci pensa Rocco', l'ex pornodivo Siffredi aiutera' le coppie in crisi su Cielo Tv

(Roma) "Ci pensa Rocco" è il primo programma di intrattenimento su uno dei principali motivi di crisi nella coppia, il calo del desiderio, e sarà condotto dal simbolo dell'eros nel mondo: Rocco Siffredi. Il percorso insieme alle coppie si propone...

055144_rocco_cipensa_cielo_tv

(Roma) "Ci pensa Rocco" è il primo programma di intrattenimento su uno dei principali motivi di crisi nella coppia, il calo del desiderio, e sarà condotto dal simbolo dell'eros nel mondo: Rocco Siffredi. Il percorso insieme alle coppie si propone di riaccendere la fiamma della passione, che una volta accesa, non deve spegnersi più. Parola di Rocco. Dal 5 novembre alle 23.00 su Cielo Tv.

Se in giro si vedono tante coppie allo sbando, ben il 53% secondo un'indagine realizzata da Ispo Click per Cielo, per Rocco un motivo c'è: «Tutti hanno gli stessi problemi: un maschio egoista che va subito al sodo, saltando i preliminari e lei che di conseguenza perde la sua autostima, così che i due non si vedono più come oggetto del desiderio e finiscono per rimanere insieme giusto volendosi bene, finché la situazione non scoppia e la donna molla, mentre il maschio capisce sempre troppo tardi». Per tenersi stretta la moglie, il fratello di Rocco faceva sesso tutte le sere, anche se vivevano in un monolocale con i bambini «che per addormentarsi ogni notte aspettavano che il papà facesse il ruggito del leone».
Entrato nel porno a soli 20 anni, oggi Rocco è attore, regista, produttore cinematografico e stilista, attivo non solo nel cinema hard, ambito in cui ha creato una propria casa di produzione, la Rocco Siffredi Production. Ha girato e diretto centinaia e centinaia di film a luci rosse per i quali ha collezionato una quarantina di premi dell'AVN Awards.https://www.cielotv.it/programmi/ci_pensa_rocco.html

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Ci pensa Rocco', l'ex pornodivo Siffredi aiutera' le coppie in crisi su Cielo Tv

CasertaNews è in caricamento