Tartaglia Aneuro ed Ibi: weekend ricco al Club 33 Giri

Weekend ricco di eventi all'associazione culturale Club 33 Giri. Sabato 10 marzo 2018, alle 21.30, spazio alla musica live con la band Tartaglia Aneuro e il suo nuovo disco 'Oltre'. Domenica 11 marzo 2018, invece, alle 17.30, appuntamento dedicato al cinema con la proiezione di 'IBI' di Andrea Segrè. Ospite speciale della serata il musicista francese Sandro Joyeux. Gli appuntamenti si terranno nella sede associativa in via R. Perla a Santa Maria Capua Vetere.

Sabato 10 marzo 2018, alle ore 21.30, salirà sul palco del Club 33 Giri Tartaglia Aneuro. Il progetto nasce nel 2012 dall’incontenibile bisogno espressivo di Andrea Tartaglia. Andrea riunisce attorno a sé il chitarrista e compositore Paolo Cotrone, il bassista Mattia Cusano, il percussionista Salvio La Rocca, e dopo una lunga gavetta in formazione “unplugged”, si aggiunge in pianta stabile il batterista Federico Palomba con cui inizia il lavoro di arrangiamento e rifinitura del materiale cantautorale di Tartaglia.

Andrea Tartaglia ha già all’attivo una nomination al Premio Tenco per il pezzo ‘Le Range Fellon’. ‘Oltre’ è il secondo disco della band, segue ‘Per Errore’ , album d’esordio del progetto Tartaglia Aneuro. Il disco, prodotto da iCompany, è stato realizzato con il sostegno del progetto “SILLUMINA – Copia Privata per i Giovani, per la Cultura” – Bando Nuove Opere promosso da Siae.

Il titolo del disco ‘Oltre” vuole rimandare ai punti cardinali di una bussola che guarda verso l’oltre, verso quello che si nasconde dietro la monotonia della quotidianità, dietro la finzione dei media, dietro le insicurezze indotte. Quell’Oltre che non può che essere vicino alla verità, troppo spesso sotterrata dalla superficialità che fa da padrona nella nostra civiltà. Un disco che si propone attraverso sonorità etniche, ritmi moderni, parole taglienti, ironia, melodie e sorrisi, di portare l’ascoltatore a contatto diretto con la sua voce interiore per ritrovare la sua magia naturale che non può che essere “Oltre” la superficie. Il disco contiene 11 brani tra cui spiccano le collaborazioni con Daniele Sepe, O’ Zulù e Ciccio Merolla.

Domenica 11 marzo 2018, alle ore 17.30, invece, spazio al cinema con la proiezione di 'IBI' di Andrea Segrè. L'evento è organizzato dall'associazione culturale Club 33 Giri in collaborazione con il CSA Ex Canapificio e gli RFC Lions Ska. Il film racconta di Ibitocho Sehounbiatou, per tutti Ibi, è nata in Benin nel 1960. Nel 2000, in seguito a seri problemi economici, ha scelto di assumersi un grande rischio per cercare di dare ai suoi tre figli un futuro migliore.

Li ha lasciati con sua madre e ha accettato di trasportare della droga dalla Nigeria all’Italia. Arrivata nel nostro Paese, a causa di questo, Ibi viene rinchiusa per tre anni in carcere a Napoli. Una volta uscita Ibi rimane in Italia senza poter vedere i figli e la madre per oltre 15 anni. Così decide di iniziare a filmarsi. Racconta sé stessa, la sua casa nel quartiere più africano d’Europa, Castel Volturno, dove vive con un nuovo compagno, Salami, e l’Italia dove cerca di riavere dignità e speranza. Oggi Ibi non c’è più. Se ne è andata senza essere mai riuscita ad avere il diritto di vivere nel nostro Paese e di tornare a casa dalla sua famiglia.

Questo progetto, realizzato da Andrea Segrè, nasce proprio dalle immagini realizzate da Ibi, dalla sua creatività, dalla sua energia. Ospite speciale della serata il musicista francese Sandro Joyeux, da sempre impegnato in prima linea quando si tratta di dare il proprio contributo artistico per iniziative o eventi a sostegno dei migranti.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

  • Riapre il Museo di Parete con le 'Presenze Contemporanee'

    • dal 11 ottobre al 22 novembre 2020
    • Parete Art Museum
  • Il coronavirus non ferma il festival del cinema di Castel Volturno

    • dal 6 novembre al 5 dicembre 2020
  • A Palazzo Fazio riparte la stagione di teatro e danza

    • dal 8 novembre 2020 al 21 giugno 2021
    • Palazzo Fazio
  • Cronache tra poesia e fotografia: Palazzo delle Arti si riaccende on line

    • Gratis
    • 27 novembre 2020
    • Pagina Facebook Palazzo delle Arti
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    CasertaNews è in caricamento