Carinaro celebra il centenario di monsignor Morra

Sabato 22 febbraio alle 16 presso la sala conferenze della parrocchia S. Eufemia V. e M. di Carinaro, nell’ambito delle celebrazioni per commemorare la figura del venerato parroco don Gennaro Morra in occasione del centenario della sua nascita, la comunità lo ricorderà con un primo e singolare convegno dal tema: "Mons. Gennaro Morra un’intera vita sacerdotale spesa per la chiesa di Carinaro e per quella Aversana".

Sarà don Antonio Lucariello, parroco di Carinaro, ad introdurre i lavori, poi Giuseppe Barbato nelle vesti di vice presidente della Pro Loco “S. Eufemia” nonché per tanti anni fido collaboratore, condurrà e esporrà la vita, le opere e l’impegno sociale a Carinaro di don Gennaro Morra mentre relazionerà sull’operato di don Gennaro nella diocesi di Aversa monsignor Ernesto Rascato quale delegato regionale Beni Culturali Ecclesiastici Campania della diocesi di Aversa e parroco dell’Abbazia di San Lorenzo fuori le mura di Aversa.

Mons. Gennaro Morra nasce a Frignano, l’1.1.1921, viene ordinato sacerdote l’11 luglio 1943, dal Vescovo Mons. Antonio Teutonico e gli viene affidata la parrocchia di S. Maria dell’Arco in Frignano dove vi rimane per 10 anni. L’11 ottobre del 1953 viene nominato Parroco della Parrocchia Sant’Eufemia di Carinaro dove vi rimane fino al 1989, per ben 36 anni. Nel 1976 Papa Paolo VI lo nomina monsignore. Vicario Episcopale per l’Edilizia Sacra, nominato dal Vescovo Mons. Antonio CECE sin dal 1979 ha collaborato con tutti i sacerdoti dell’interna diocesi per i problemi di edilizia sacra, suoi sono stati gli interessamenti per la ristrutturazione post- terremoto alla Cattedrale S. Paolo e Seminario Vescovile di Aversa su mandato dell’allora Vescovo Mons. Giovanni Gazza. Era laureato in Diritto Canonico presso la Pontificia Università di S. Tommaso a Roma e in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi “Federico II” di Napoli.

Era Cavaliere della Repubblica Italiana e del S. Sepolcro. Era anche docente di discipline giuridiche. Sue sono le opere realizzate a Carinaro, quali l’Oratorio Parrocchiale, il Pensionato casa albergo per anziani” Sant’Eufemia”, il complesso sportivo “S. Eufemia”, la Scuola Materna con annessa Chiesa di S. Croce e Teatro, la ristrutturazione in toto della Chiesa Parrocchiale con quella di Montevergine rendendole dei veri gioielli d’arte. Ricordare e celebrare un anno intero, a cento anni dalla nascita, don Gennaro è un orgoglio per tutti noi che abbiamo avuto il privilegio di conoscerlo, dichiara Barbato, e soprattutto abbiamo anche il dovere di trasmettere il suo operato alle nuove generazioni che non l’hanno conosciuto.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Religione, potrebbe interessarti

I più visti

  • Il lavoro raccontato attraverso le foto: contest del 1° Maggio

    • Gratis
    • dal 10 al 26 aprile 2021
  • A Palazzo Fazio riparte la stagione di teatro e danza

    • dal 8 novembre 2020 al 21 giugno 2021
    • Palazzo Fazio
  • Il Tarì riparte con l'evento Open: 450 aziende per la ripresa dei gioielli

    • dal 14 al 17 maggio 2021
    • Centro orafo Tarì
  • L'accademia cerca attori: casting online per cortometraggio

    • Gratis
    • 3 maggio 2021
    • Microsoft Teams
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    CasertaNews è in caricamento