menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nel corso degli incontri si spera di trovare soluzioni alternative ai 350 licenziamenti annunciati

Nel corso degli incontri si spera di trovare soluzioni alternative ai 350 licenziamenti annunciati

Vertenza Jabil, previsti due incontri per trovare un'intesa tra le parti

La RSU invita i lavoratori tutti ad un presidio per cercare di trovare una soluzione ai licenziamenti

Nonostante diversi incontri sia in Regione Campania che in Confindustria Caserta, tra Direzione Aziendale Jabil e Rappresentanza Sindacale Unitaria Provinciale e Nazionale non si fanno passi in avanti sulla precaria situazione di 700 famiglie.

L'azienda resta ferma sul non voler chiudere la procedura di mobilità e riconferma i 350 esuberi. Chiara la posizione del sindacato che chiede di trasformare la mobilità obbligatoria in fuoriuscita volontaria.

In virtù dei due prossimi incontri tra le parti, venerdì 15 presso la sede di Confindustria Caserta e lunedì 18 presso la Regione Campania al Centro direzionale, la RSU invita i lavoratori tutti ad un presidio presso le sedi di cui sopra con un unico obiettivo: cercare di trovare un'intesa tra le parti e di convenire a soluzioni alternative ai 350 licenziamenti annunciati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Mille “furgoni lumaca” in autostrada contro le chiusure

  • Cronaca

    Nuovi 228 positivi scoperti nel casertano. Morti 3 pazienti

  • Incidenti stradali

    Muore a 25 anni dopo un drammatico incidente in auto

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento