menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I soci ed inventori della Start Up "Speedy Home"

I soci ed inventori della Start Up "Speedy Home"

Una Start Up casertana per la costruzione di case anti terremoto

Si chiama "Speedy Home" e consente di realizzare abitazioni antisismiche, eco-sostenibili e resistenti ad uragani di oltre 300 km/h

Che nell’aria vi era vento di novità lo si era già capito a fine novembre 2019, quando a Porto Recanati, i fratelli Domenico e Alessandro Giaquinto (soci inventori originari di Caserta) a piazza Delle Rimembranze, salivano dal notaio per fondare “Costruzioni Speedy Home srl”.

Ma quando poi, il 17 febbraio 2020, ad uno ad uno, tutti i soci provenienti da tutta Italia e dall’estero, sono saliti dal notaio Patruno si è avuta la certezza, e sono state sciolte così le riserve di segretezza. E’ nata così “Speedy Home Italia s.r.l. “ l’unica Start Pp innovativa italiana, riconosciuta per invenzione industriale, il cui brevetto è stato approvato dal Ministero dello Sviluppo e dall’Uibm per la costruzione di vere case antisismiche.

L’idea nasce dall’esperienza di grosse società e professionisti del settore per creare un sistema costruttivo in Eps atto a garantire la qualità, la sicurezza e la performance acustica ed evitare i cosiddetti danni indiretti (caduta di muri, lesioni...) che rappresentano il 90% dei soldi pubblici che vengono spesi nei casi di post sisma.

sistema costruttivo Speedy Home-2

Le grandi novità però riguardano la miscela speciale di calcestruzzo ecologica che permette il disarmo dei solai già dal secondo giorno del getto rispetto ai 28 giorni di attesa del calcestruzzo tradizionale; oltre che l’uso di un robot autonomo che può essere azionato in remoto per gettare pareti e solai insieme senza ausilio di personale in quota (sul ponteggio o solaio) garantendo cosi la sicurezza dei lavoratori.

Tali innovazioni accorciano i tempi di realizzazione delle case, ed unite alle altre qualità del brevetto consentono di avere case sicure in classe sismica A+ (in base alle ultime leggi, quindi unica nel suo genere), una classe termica A e una classe acustica 1. Le stesse, come detto, resistono a terremoti di grandissime entità senza creare alcun danno diretto (strutturale) o indiretto (pareti, etc...), resistono ad uragani di oltre 300 km/h e sono ecosostenibili in quanto il cassero in Eps è formato dal 98% d’aria.

La fabbrica nascente, la cui sede operativa verrà realizzata al Sud darà lavoro tra dipendenti e indotto ad oltre 50 persone in Italia. Mentre in tutto il mondo si ipotizzano almeno 1000 posti di lavoro. "Questa start up è la dimostrazione che nella vita tutto è possibile e che per noi non esistono confini o stranieri, e il connubio perfetto tra soci del Sud e del Nord, oltre che esteri è la nostra risposta", sottolineano i soci.

Il brevetto è stato protetto con Pct in Europa e in tutto il mondo ed esteso in tutti i Paesi africani facenti parte dell’OAPI e in Marocco, allo scopo di poter dare un contributo umano e tecnologico a tutti quei Paesi sottosviluppati per poter garantire e fornire, alle loro popolazioni, case sicure e di facile realizzazione.

Difatti, il pacchetto del sistema costruttivo, comprende una “dima” di partenza da affogare nelle fondazioni (sagoma del progetto o fabbricato) e uno schema di montaggio di facile interpretazione che non ha bisogno di mano d’opera specializzata. Le pareti infatti, vengono fornite già di ferro di elevazione saldate e all’operaio non resta che infilare i ferri trasversali negli appositi alloggi. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento