Economia San Tammaro

Sostenibilità ambientale, giovani imprenditori riuniti a Carditello

Il dibattito promosso da Confindustria con la manager Coca Cola

Nella suggestiva cornice del Real Sito di Carditello si è tenuto un Direttivo allargato del Gruppo Giovani Imprenditori della Campania, presieduto da Vittorio Ciotola. L’evento è stato organizzato dai Giovani Imprenditori della provincia di Caserta, guidati da Pasquale Lama. Al centro dell’incontro, nel corso del quale è intervenuto anche il Presidente di Confindustria Campania, Luigi Traettino, il tema della sostenibilità ambientale e sociale, con un focus sulla necessità di trasformazione e di modernizzazione dei processi produttivi in vista dei profondi cambiamenti in atto.

Il Direttivo ha ospitato i vertici e i rappresentanti delle componenti giovanili di tutte le territoriali di Confindustria, che hanno portato le testimonianze sulla situazione relativa ai rispettivi territori. Dopo gli interventi dei Presidenti Ciotola e Lama e del Presidente di Confindustria Campania, Luigi Traettino, ha preso la parola la direttrice della Coca-Cola HBC Italia di Marcianise, Monica Rispoli. La multinazionale, che in provincia di Caserta (a Marcianise) è presente con il più grande stabilimento del Sud Italia con 3 linee produttive in grado di imbottigliare oltre 220 milioni di litri di bevande all’anno, è stata invitata a discutere del tema oggetto dell’incontro e ha presentato il “Rapporto di sostenibilità 2020” della società. La direttrice Rispoli ha sottolineato come “ad oggi il 79% dell’energia utilizzata nello stabilimento di Marcianise viene da fonti rinnovabili e pulite, mentre il 100% di energia elettrica acquistata dalla rete proviene da fonti rinnovabili. Attualmente – ha aggiunto - la percentuale dei rifiuti riciclati è al 100% e gestiamo con grande attenzione le risorse idriche, evitando gli sprechi ed eliminando o riducendo rischi ambientali e sociali associati al nostro utilizzo di acqua”.

Infine, la direttrice ha illustrato il Premio “Girls in STEM”, iniziativa realizzata per combattere gli stereotipi di genere che allontanano le ragazze dai percorsi di studio nelle materie tecnico-scientifiche. “Girls in STEM – ha precisato - premia le studentesse tra i 16 e i 18 anni che maggiormente si distinguono per le competenze mostrate in materia. Le giovani vincitrici beneficiano di un mentoring con le nostre colleghe di Coca-Cola HBC Italia e possono visitare uno degli stabilimenti”. 

“Siamo lieti che sul territorio si stia lavorando per il recupero di un’area così importante come il Real Sito di Carditello ed orgogliosi – ha aggiunto Vittorio Ciotola, Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori della Campania – che nella nostra regione esistano realtà importanti quali la Coca-Cola o altre multinazionali che si distinguono per l’attenzione alle tematiche sociali ed ambientali oltre che per la qualità e per l’innovazione dei processi produttivi. Il compito dei giovani deve essere pure quello di far conoscere queste realtà sia internamente che all’esterno, dimostrando che questa terra offre anche delle aziende di eccellenza e che ha enormi margini di crescita. Per fare ciò è necessario che restino qui le nostre migliori intelligenze e che rientrino alcuni giovani che spesso sono stati costretti a lasciare la Campania per trovare un lavoro adeguato”.

“Dobbiamo lavorare tutti insieme – ha spiegato il Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori della provincia di Caserta, Pasquale Lama – per rendere ancora più attrattivo il territorio in cui siamo cresciuti e che amiamo e nel quale abbiamo deciso di investire. Ogni azienda deve la sua fortuna anche al territorio ed alla società che la accoglie, ed ha il dovere di prendersi cura e di tutelare il terreno da cui coglie i frutti. La conoscenza e la valorizzazione del proprio territorio è il primo passo per poter puntare a una crescita reale del nostro tessuto economico. Siamo in una fase cruciale, si vedono i segnali di una ripresa piuttosto concreta, è importante agganciarci a questo trend e produrre progetti in grado di creare sviluppo. Ci auguriamo che il messaggio e la voglia di rinascita lanciato in occasione del Direttivo, e che sta già portando alla crescita del Real Sito di Carditello, possa essere anche un esempio da poter seguire e da replicare su tutti i territori”.

“Nel Gruppo Giovani Imprenditori – ha dichiarato il Presidente di Confindustria Campania, Luigi Traettino – ho vissuto alcuni tra gli anni più entusiasmanti della mia esperienza associativa. Sono davvero felice che questo Direttivo si sia svolto nel Real Sito di Carditello, un luogo straordinario e completamente rivitalizzato negli ultimi anni. Sono lieto anche che si siano affrontati temi importanti quali la sostenibilità ambientale e la transizione ecologica”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sostenibilità ambientale, giovani imprenditori riuniti a Carditello

CasertaNews è in caricamento