rotate-mobile
Economia

Record di vendite negli Usa per l'anestetico made in Capua

Oltre 16 milioni di tubo-fiale Orabloc nei primi nove mesi del 2019

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CasertaNews

La Pierrel Pharma, società del gruppo Pierrel, provider globale di servizi per l'industria farmaceutica quotato nel segmento Mta di Borsa Italiana, nel corso dei primi nove mesi del 2019 ha registrato un record di vendite al dettaglio in Nord America, per oltre 16 milioni, di tubofiale di Orabloc, anestetico per uso dentale a base di articaina prodotto nello stabilimento di Capua.

Tale dato - che conferma una costante performance positiva di vendite e il continuo gradimento dell’anestetico Orabloc da parte dei professionisti statunitensi e canadesi del dental care - rappresenta una crescita a doppia cifra di circa il 14% rispetto al dato delle vendite dell’Articaina by Pierrel comparato ai primi nove mesi del 2018. Inoltre, sulla base dei volumi venduti nel mercato nord-americano nei primi nove mesi dell’anno 2019, Orabloc ha raggiunto una quota di mercato del 23% degli anestetici per uso dentale a base di articaina.

Da 9 anni il Gruppo Pierrel è l’unico al mondo a disporre di uno stabilimento autorizzato da FDA (“Food and Drug Administration”) a produrre, in asepsi, anestetici dentali in fiale iniettabili small size, a conferma dell’eccellenza di un prodotto totalmente made in Italy. "Sono dati molto significativi che confermano il rafforzamento del gruppo sul mercato nord-americano sostenuto dalla qualità dei nostri prodotti, dalle consistenti attività di marketing, promozione, e formazione verso i professionisti dentali, nonché dai forti legami commerciali costruiti nel tempo con i nostri partner distributori americani, che continuano ad apprezzare Pierrel come partner strategico e affidabile", dichiara Fabio Velotti, amministratore unico di Pierrel Pharma.

“Siamo estremamente entusiasti dei risultati conseguiti oltreoceano e crediamo che il nostro rigoroso impegno consentirà di creare valore per i nostri azionisti e investitori - aggiunge Fulvio Citaredo, amministratore delegato di Pierrel Group - Lo sguardo è sempre rivolto al futuro e agli ambiziosi obiettivi che si pone il Gruppo Pierrel per il 2020/2021 fra cui il raggiungimento di una quota di mercato nord-americano pari a circa il 25% nella categoria degli anestetici dentali a base di articaina. Grazie al consistente impegno in ricerca e sviluppo, nostro importante asset strategico, voglio ricordare che abbiamo 33 registrazioni in corso in molti Paesi, che concorreranno ad aumentare i volumi di vendita nei 12 Paesi in cui siamo già presenti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Record di vendite negli Usa per l'anestetico made in Capua

CasertaNews è in caricamento