Commercianti protestano sotto il Comune contro la Ztl

L'iniziativa della Ugl, a rischio chiusura il Carrefour di via Battisti

La protesta sotto gli uffici del Comune

Si è tenuto questa mattina sotto gli uffici del Comune il sit-in organizzato dalla Ugl contro l’attuale sistema orario della Ztl, che secondo i sindacalisti rischia di far chiudere il Carrefour H24 di via Battisti, con conseguente licenziamento dei dipendenti che attualmente lavorano nel punto vendita.

Alla manifestazione convocata dal comparto Terziario del sindacato di Via Vivald, sono intervenuti numerosi lavoratori dei punti vendita della distribuzione alimentare ai quali non hanno fatto mancare il proprio apporto il Segretario della Ugl Campania Gaetano Panico, i segretari provinciali delle categorie agroalimentare e pensionati ed alcuni esercenti delle strade interessate dal provvedimento di limitazione del traffico.

Al termine della manifestazione la delegazione formata dal Segretario della Unione Territoriale del Lavoro Ferdinando Palumbo, dei segretari provinciali e regionali del Terziario Gianmatteo Tozzi e Vincenzo Pavia è stata ricevuta dal sindaco Carlo Marino.

“Abbiamo chiesto all'amministrazione di spostare l'orario d'inizio della Ztl così da consentire ai lavoratori di recarsi a fare le compore dopo l'orario di Lavoro - ha argomentato Tozzi a margine dell'incontro - il sindaco ci ha promesso un rapido intervento, aspettiamo la delibera”.

“La grande distribuzione in Campania sta lasciando il campo a causa della mancanza di politiche di settore - ha proseguito Vincenzo Pavia -mantenere la presenza di punti vendita H24 sul territorio vuol dire dare respiro europeo ad una città di Caserta che ha nel turismo e del commercio le sue vocazioni naturali”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ho tenuto a ribadire al sindaco Marino che decantava le misure assunte della sua amministrazione il nostro interesse resta il lavoro - ha concluso Ferdinando Palumbo - le classifiche del reddito non indicano certo la città e la provincia di Caserta tra le prime in Italia ed è pertanto opportuno cominciare a ragionare su misure che sostengano all'occupazione. E' stata comunque l'occasione per assicurare la nostra piena partecipazione a sostegno di misure tese alla sicurezza della cittadinanza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lieve aumento dei contagi nel casertano: ecco i comuni più colpiti della seconda ondata

  • Scuole, il 24 e 25 settembre sarà sciopero: si teme nuovo rinvio dell'apertura

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

  • Terremoto a 24 ore dalle elezioni. Candidato sindaco indagato per voto di scambio: "Accuse da mitomani"

  • Record di nuovi contagi nel casertano: mai così tanti in un giorno

  • Nuovo boom di contagi nel casertano, ma crescono anche i guariti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento