rotate-mobile
Economia

A Caserta si chiedono in media in prestito 10.500 euro

Secondo importo più alto in Campania, dietro solo alla provincia di Avellino

Nonostante l’aumento dei tassi di interesse i campani continuano a chiedere prestiti personali, ma per far fronte all’aumento delle rate si orientano su importi più contenuti. E’ questo uno dei dati emersi dall’osservatorio congiunto di Facile.it e Prestiti.it , che ha messo in evidenza come nei primi cinque mesi del 2023 l’importo medio chiesto in Campania alle società di credito per un prestito personale sia stato pari a 10.137 euro, valore in calo del 4% rispetto allo stesso periodo del 2022.

L’andamento provinciale e regionale

Andamento provinciale Guardando alle richieste di finanziamento a livello provinciale emerge che a Caserta è la seconda provincia per importo medio richiesto, 10.573 euro, seconda solo ad Avellino, 11.189 euro. Seguono Salerno (10.293 euro) e Benevento (10.149 euro). Chiude la graduatoria Napoli, area dove nei primi cinque mesi dell’anno sono stati chiesti in media 9.882 euro, l’importo più basso della regione. Importo medio richiesto dai campani risulta più basso del 5,6% rispetto al valore rilevato a livello nazionale. I tassi, invece, sono aumentati notevolmente arrivando a +31% se confrontati con quelli di dodici mesi prima quando, per un prestito personale da 10.000 euro in 5 anni erano pari a 6,28%, a maggio 2023 il tasso medio online (TAN) è arrivato a 8,24%. «In un periodo come quello attuale, caratterizzato da un aumento generalizzato dei tassi di interesse.

Le motivazioni dei prestiti in Campania

L’analis, realizzata su un campione di oltre 14mila richieste di prestito personale raccolte online da Facile.it e Prestiti.it in Campania, ha evidenziato come la prima motivazione per cui si chiede un prestito personale è l’esigenza di liquidità, finalità indicata tra gennaio e maggio 2023 da più di 1 richiedente campano su 3 (34%). Seguono, in termini percentuali, le richieste di prestito personale per l’acquisto di auto usate (15%) e quelle per la ristrutturazione della casa (15%). Dopo il boom del 2022, calano le domande di finanziamento per matrimoni, diminuite del 2% rispetto allo scorso anno. Identikit del richiedente Guardando al profilo dei richiedenti campani emerge che chi ha presentato domanda di finanziamento nei primi cinque mesi del 2023 aveva, all’atto della firma, in media 41 anni, dato in lieve calo rispetto allo scorso anno; gli under 35, invece, rappresentano più di un terzo dei richiedenti (36,2%). Sono ancora importanti le differenze tra uomini e donne; in Campania a presentare domanda di finanziamento è nella maggior parte dei casi un uomo (78%). Va detto, però, che il campione femminile risulta in lieve aumento e, in un anno, è passato dal 20% al 22% del totale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Caserta si chiedono in media in prestito 10.500 euro

CasertaNews è in caricamento