Mercato immobiliare fermo al palo: nel casertano flessione del 17%

Lo studio di Abitare sui dati dell'osservatorio dell'Agenzia delle Entrate

Il lockdown ferma il mercato immobiliare che nel primo trimestre del 2020 fa registrare una flessione del 17% in provincia di Caserta, un punto e mezzo in più rispetto alla media nazionale. Lo rivela un'analisi del Centro Studi di Abitare Co., società di intermediazione immobiliare focalizzata sulle nuove residenze, sui dati forniti dall’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate.

A livello regionale le compravendite di abitazioni in Campania sono calate rispetto allo stesso trimestre del 2019 del 20,5%, con 6.999 transazioni. La Campania si posiziona tra le regioni al 9° posto in Italia per numerosità e al 3° posto per calo percentuale più marcato.

A livello territoriale, nel nel primo trimestre si registra una flessione delle compravendite in tutte le province, con i valori più marcati a Benevento (-28,2% sul I trimestre 2019) e Salerno (-24,4%). Seguono Napoli (-19,7%), Avellino (-19,0%) e Caserta (-17,0%).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le province che hanno registrato il maggior numero di compravendite sono state, nell’ordine, Napoli (3.872), Salerno (1.357), Caserta (1.108), Avellino (416) e Benevento (246). Sul fronte dei pressi tra le città capoluogo di provincia, Napoli è la più cara, con prezzi che si attestano a 2.450 euro al metro quadro, seguita da Salerno con 2.370 euro, Caserta con 1.480 euro, Avellino con 1.250 euro e Benevento con 1.060 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Troppi contagi: "Marcianise sarà dichiarata zona rossa"

  • De Luca firma un'altra ordinanza dopo il DPCM di Conte: aperti solo nido e asili, Elementari e Medie con la Dad

  • Coronavirus, 318 nuovi casi nel casertano: positivo il 20% dei tamponi

  • Muore un altro paziente che aveva contratto il virus nel casertano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento