rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Economia Marcianise

“Ai manager premi in denaro mentre 190 operai vengono licenziati”

La denuncia dei lavoratori che scrivono una lettera a “Mamma Jabil”

“Ai manager premi in denaro mentre 190 operai vengono licenziati”. E’ la denuncia dei lavoratori della Jabil che, da settimane, vivono una situazione di grande apprensione dopo che, il 23 settembre scorso, l’azienda ha annunciato l'avvio di una procedura di licenziamento collettivo per 190 dei 440 dipendenti dell'unico sito in Italia della multinazionale Usa, con l'obiettivo di arrivare nel 2023 ad un organico di 250 addetti.

Nel mezzo di una dura vertenza che si trascina da anni, con la prospettiva di un altro Natale di ansia e attesa, i lavoratori dello stabilimento di Marcianise, secondo quanto riporta l’Ansa, "tornano" bambini e scrivono una letterina "natalizia" a "Mamma Jabil"; quella “mamma”. La lettera è stata scritta dopo che la Jabil, secondo quanto sostengono gli stessi lavoratori, avrebbe "distribuito ai manager premi individuali in danaro", cosa giudicata "inopportuna" dai lavoratori, che hanno tenuto un'assemblea da cui è uscita la missiva dal tono anche un po' provocatorio, in cui si chiede all'azienda di corrispondere ai dipendenti, proprio in virtù dei premi ai manager, l'intera tredicesima, e non solo la parte decurtata dai giorni in cui i lavoratori sono in cassa integrazione.

"Cara Mamma Jabil - si legge - siamo molto contenti che, anche quest'anno, tu abbia deciso di premiare i tanti folletti che si 'sacrificano' nell'aiutarti a portare avanti questa azienda. Ebbene, volevamo ricordarti che, oltre i folletti della tua corte, esistono tanti altri bimbi buoni (la maggioranza dei lavoratori) che contribuiscono a render grande il nome di Jabil in Italia e nel mondo con il loro lavoro quotidiano. Mentre allestiamo il nostro presepe ed il nostro alberello, restiamo in attesa di un dono che sarebbe molto gradito, visto il momento di difficolta' che le nostre famiglie attraversano, anche soltanto per accendere la luce ed illuminare il focolare nel freddo inverno. Cara Mamma Jabil, sei sempre stata magnanima e quindi converrai che, erogare un tredicesima intera a tutti i lavoratori che continuano comunque a credere in Te, sarebbe un gesto molto gradito, oltreche' necessario a rendere unita la famiglia. Pertanto, affidiamo questa nostra preghiera alle nostre amiche renne che, sfidando neve e bufere, te la recapiteranno".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Ai manager premi in denaro mentre 190 operai vengono licenziati”

CasertaNews è in caricamento