Dramma Jabil, il deputato scrive a Catalfo e Patuanelli

Buompane: "Decisione inaccettabile che va contro ne norme che sospendono i licenziamenti"

Il licenziamento di 190 operai della Jabil di Marcianise finisce sul tavolo dei Ministri del Lavoro Nunzia Catalfo e dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli. A portare all'attenzione la vicenda è stato il deputato di Frignano Giuseppe Buompane che, in una nota, ha invocato a gran voce un intervento tempestivo per "tutelare gli interessi dei lavoratori della Jabil".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il deputato pentastellato ha ricordato come "nel marzo del 2015 è stato firmato al ministero dello Sviluppo Economico l'accordo che ratifica la cessione dello stabilimento Ericsson di Marcianise alla Jabil. L’intesa prevedeva lo stop ai licenziamenti collettivi fino a marzo 2019. La Jabil ha presentato a novembre 2017 una piattaforma industriale. A seguito di questa piattaforma è stata avviata la Cassa integrazione guadagni straordinaria. Dal 25 maggio prossimo la Jabil procederà al licenziamento collettivo di 190 dipendenti dello stabilimento di Marcianise. Inizialmente si auspicava che l’azienda chiedesse una proroga della cassa integrazione in scadenza proprio il prossimo 25 maggio, o che potessero arrivare buone nuove dai vertici della multinazionale. La decisione della Jabil appare quindi inaccettabile anche perché è stata presa in dispregio delle norme nazionali che sospendono i licenziamenti in questo periodo di emergenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • “Scuole riaperte da mercoledì”, ma De Luca spegne l’entusiasmo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento