Economia

Caserta batte il Covid: numeri da record per le nuove imprese

Aperte 1620 aziende in più di quelle chiuse: è la percentuale più alta d’Italia

Nel 2020, nonostante la pandemia da Covid, la provincia di Caserta regge all'urto ed è quella che registra il più elevato tasso di crescita in Italia per numero di imprese. E' quanto emerge dal report annuale di Unioncamere-Infocamere.

Secondo i dati, in Terra di Lavoro nel corso del 2020 si sono iscritte alla Camera di Commercio 5358 nuove attività mentre 3738 aziende hanno chiuso i battenti con un saldo di 1620 imprese in più rispetto all'anno precedente e un tasso di crescita annuale dell'1,70%, il più elevato d'Italia. 

Una crescita che riflette la performance regionale con la Campania che fa registrare un incremento di 6480 imprese (31092 iscrizioni e 24612 cessazioni) ed un tasso di crescita dell'1,09% mentre a livello nazionale la crescita si attesta allo 0,32% con ben 292.308 iscrizioni e 272.992 cessazioni a livello nazionale. Rispetto all’anno precedente, quindi, la rilevazione Movimprese segnala che le iscrizioni sono diminuite del 17,2%. Parallelamente, le cessazioni hanno fatto segnare un calo del 16,4%.

"I dati del terzo trimestre del 2020 evidenziano un segnale di dinamismo delle imprese casertane - commenta il presidente della Camera di Commercio Tommaso De Simone - Questa posizione di Caserta nella classifica di Unioncamere letta con attenzione fa emergere che a crescere sono le imprese cosiddette strutturate, si tratta di società, rispetto a quelle individuali. Le imprese che crescono sono quelle dei settori strategici e caratteristici dell'economia di questa provincia, nei settori delle costruzioni, del commercio, delle assicurazioni ed altri", conclude. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caserta batte il Covid: numeri da record per le nuove imprese

CasertaNews è in caricamento