Venerdì, 30 Luglio 2021
Economia

Un acceleratore di startup ‘anti pandemia’: “Così aiutiamo le aziende”

Il casertano Fernando Del Rosso lancia "Fare Impresa": "La visione turistica deve essere riconosciuta nella mentalità dei casertani, questo è uno dei nostri principali obiettivi"

Fernando Del Rosso

Convivere con la pandemia è ormai indispensabile, adeguarsi al mercato dell'era Covid-19 è fondamentale. Anche le aziende più solide sono in sofferenza e la necessità di un rinnovamento è impellente. Lo sa bene Fernando Del Rosso, commercialista di Caserta, che mesi fa ha lanciato "Fare Impresa", il primo acceleratore di startup innovative e piccole e medie imprese. Il suo è un obiettivo ambizioso: stimolare l'imprenditorialità in un'ottica di digital transformation.

"La provincia di Caserta si afferma come una realtà in rapida evoluzione e fermento nel mondo della digital transformation. Un terreno fertile per aziende e imprese dove la voglia di innovare è tanta", afferma Fernando Del Rosso, amministratore delegato di Fare Impresa, una nuova realtà imprenditoriale che ambisce a svolgere un ruolo cruciale nell’aiutare le aziende a cogliere le opportunità di questa nuova sfida. “Siamo convinti - aggiuge - che ci siano i presupposti essenziali per fare tanto e talvolta anche di più. La nostra è una realtà che sa cogliere le sfide e ci faremo ambasciatori di chi sul territorio sa come essere d’esempio. C’è una grande voglia di riscatto e il desiderio di mettersi in gioco può fare davvero la differenza". Ma non mancano defezioni. Soprattutto per quanto riguarda la vision dei cittadini e della pubblica amministrazione. "La visione turistica deve essere riconosciuta nella mentalità dei casertani - dichiara Del Rosso - Fare Impresa grida che Caserta è città turistica e non militare! La pubblica amministrazione dovrebbe incentivare l'utilizzo di spazi fisici ed internet diffuso per stimolare l'incontro tra startup e acceleratori, affinchè venga aumentato l'incoming turistico".

Secondo Del Rosso "la pandemia ha creato un'opportunità ed è necessario focalizzare l'attenzione al miglioramento delle competenze. Anche perchè ci sono quantità di fondi finanziari da sfruttare e, per evitare di spenderli male, c'è bisogno di una importante attività di mentoring". Da questo spirito nasce “Fare Impresa” che è sì una realtà imprenditoriale emergente, "ma è soprattutto la voglia di agevolare con strumenti semplici la diffusione della cultura della trasformazione - ribadisce Del Rosso - Se non c’è conoscenza non può esserci progresso ed è questo che vediamo fare alle startup ed è di questo spirito di continuo rinnovamento che dobbiamo essere attuatori. Siamo la provincia delle capacità, abbiamo questi grandi talenti e dobbiamo essere in grado di immetterli sul mercato con forza e con la volontà di trasformare. Fare Impresa è una realtà a porte aperte, siamo pronti ad ascoltare e ad indirizzare perché è questo il valore aggiunto del momento".

L'acceleratore di startup innovative, di cui Del Rosso è amministratore delegato, si avvale di un network di professionisti ad elevata specializzazione. Quando il Covid-19 ha sconvolto le vite dei cittadini del mondo, il team di Fare Impresa ha subito capito che il tessuto produttivo, in particolare quello fatto di piccole e medie realtà come quello italiano, avrebbe avuto bisogno di sostegno per resistere all'onda lunga della crisi da lockdown e poi agli ulteriori colpi delle inevitabili successive restrizioni anti contagio. "Abbiamo cercato di avvicinarci alle esigenze delle imprese e stiamo finalmente imparando l’importanza del network - spiega Del Rosso - Il nostro comparto produttivo è fiorente e ben integrato nel sistema imprenditoriale nazionale e coltivare le diverse sinergie che possono esserci per ottimizzare le risorse è una lettura del quadro economico che non tarderà a dare i risultati attesi".

Da qui la scelta di fornire aiuto a 360 gradi alle Pmi e sostenere l’accelerazione delle startup e il re-start aziendale. Fare Impresa offre a professionisti, artigiani, commercianti, società, supporto in termini di individuazione della formazione adeguata, delle opportunità agevolative, delle strategie di posizionamento sul mercato e definizione e validazione del business model. Infine, particolare attenzione viene prestata alle varie agevolazioni fiscali e finanziarie, così come è assiduo l'impegno che mira a fornire gli strumenti essenziali, attraverso specifici corsi e sessioni di e-learning, per essere imprenditori di sé stessi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un acceleratore di startup ‘anti pandemia’: “Così aiutiamo le aziende”

CasertaNews è in caricamento