Jabil, l’azienda rilancia gli esuberi: “Un mese di tempo per chiudere la partita”

La società, che ha annunciato 350 licenziamenti, ha fissato alla scadenza della cassa integrazione la ‘dead line’

Le proteste dei lavoratori davanti lo stabilimento di Marcianise

Poco più di un mese di tempo per trovare una soluzione. Scade infatti il 10 novembre il termine di pagamento della cassa integrazione straordinaria per i lavoratori della Jabil, la multinazionale con sede a Marcianise che lo scorso 24 giugno ha avviato una procedura di licenziamento collettivo che interessa 350 lavoratori.

È la stessa azienda a spiegare in una nota che “bisogna compiere insieme tutti gli sforzi, nel tempo ancora disponibile dalla proroga della CIGS, per utilizzare al massimo le opportunità messe a disposizione da questo strumento per una gestione non traumatica degli esuberi”.

“Nel confronto sviluppatosi nei numerosi incontri svolti presso le varie sedi istituzionali, - viene ribadito dalla Jabil - l’azienda ha sempre dichiarato la volontà di voler individuare un percorso condiviso, che potesse in tempi certi portare alla necessaria riorganizzazione e razionalizzazione del sito”.

Proposte che non hanno trovato ad oggi una risposta positiva dal sindacato, con l’ultima ‘fumata grigia’ nell’incontro al Ministero dello Sviluppo Economico del 17 settembre nel quale è stata prorogata al 10 novembre la cassa integrazione. 

L’azienda al momento ‘tira dritto’ infatti sulla volontà di gestire i 350 esuberi con progetti reindustrializzazione e di reimpiego del personale presso altre aziende, o con un’incentivazione all’esodo ai lavoratori che vogliono lasciare consensualmente l’azienda, senza ricollocazione. 

Di fatto l’ennesimo rilancio che non troverà il favore dei sindacati, messo chiaramente nero su bianco dalla società: “In funzione del numero di lavoratori che daranno la disponibilità all’uscita ed all’interesse al processo di reimpiego - si legge nella nota - l’azienda prima del 10 novembre 2019 potrà valutare come proseguire nell’attuazione del piano di ristrutturazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso ma rinuncia al lavoro in Comune a tempo indeterminato

  • Klaus Davi fa ballare la techno al figlio di Sandokan per pubblicizzare il nuovo libro | VIDEO

  • Nel casertano un salvadanaio da 2,4 milioni di euro depositati alle Poste

  • Vincita da 10mila euro: festa in ricevitoria

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Lutto a scuola, muore professoressa di 56 anni

Torna su
CasertaNews è in caricamento