Venerdì, 19 Luglio 2024
Economia Piana di Monte Verna

Latte troppo 'caro' e la Coldiretti chiede alla Parmalat di rivedere i prezzi

Prevista la verifica trimestrale dei costi di produzione

Il prezzo del latte è troppo alto e va rivisto. L'appello di Coldiretti alla Parmalat.

Se la curva dei costi alla stalla continua a salire vertiginosamente a causa del boom dei costi energetici, lo stesso non accade per il prezzo riconosciuto agli allevatori. Per questa ragione la federazione provinciale di Coldiretti Caserta ha inviato una nota alla Parmalat di Piana di Monte Verna in cui si chiede di rivedere il contratto di somministrazione del latte naturale per la stagione 2021 – 2022.

"Il prezzo base di partenza del latte, concordato nei contratti – scrivono il presidente Manuel Lombardi e il direttore Giuseppe Miselli – è di circa 38 centesimi al litro. Tuttavia, negli stessi accordi, le parti hanno previsto la possibilità di verificare trimestralmente che il prezzo concordato fosse in linea con l’andamento di mercato nazionale e territoriale campano al fine di apportare le modifiche che si rendessero  necessarie. Tenuto conto che rispetto all’avvio del contratto oggi si registrano stravolgimenti nelle condizioni economiche generali e nell’intero contesto produttivo, Coldiretti Caserta chiede di rispettare la verifica trimestrale, modificando il prezzo di partenza. È in atto uno smisurato aumento dei costi di produzione, a causa del picco della bolletta energetica e delle materie prime necessarie ad avviare il ciclo di produzione del latte, che non può ricadere solo sulle spalle degli allevatori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Latte troppo 'caro' e la Coldiretti chiede alla Parmalat di rivedere i prezzi
CasertaNews è in caricamento