rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Economia Curti

Covid e aumenti alle stelle: pizzeria chiude dopo 13 anni

L'annuncio dei titolari e il rammarico dei clienti

La crisi colpisce ancora e fa chiudere un'altra attività. Dopo 13 anni la saracinesca si è abbassata anche per "Da Gennaro Pizza e Fritti". L'attività gestita da Gennaro Delfino e dalla moglie Angela Castelvenere era un punto di riferimento per tutti gli abitanti di Curti e Macerata Campania visto che si trova nel secondo tratto di via Ventriglia a Curti, al confine con Macerata Campania.

A dare l'annuncio della chiusura la moglie sui social nella serata di ieri, post condiviso anche dal marito Gennaro di cui si è sempre apprezzato non solo la pizza e i fritti ma anche il suo pollo allo spiedo. Una scelta necessaria dopo le difficoltà economiche dovute prima al Covid e poi all'aumento delle bollette e dei prezzi.

"La pizzeria Da Gennaro Pizza e Fritti dopo ben 13 anni di onorata attività a causa varie avversità… covid …caro vita …continui aumenti ingiustificati è arrivata al capolinea! E' con immenso dispiacere che comunichiamo ai nostri clienti che la pizzeria ha chiuso senza una data certa di una possibile riapertura! Nel mentre ringraziamo ognuno di voi per la fiducia …la stima e l’affetto che avete riposto in noi tutti questi anni!Sperando in una grande ripresa Angela e Gennaro non possono fare altro che dirvi grazie grazie grazie! A presto". Questo l'annuncio sui social a cui sono seguiti numerosi commenti da parte dei clienti che si rammaricano per la chiusura.

"Dispiace immensamente, vi auguro una serena ripresa", scrive Angela mentre l'augurio di Caterina è "Ripartirete più forti di prima, ve lo auguro di cuore". Annalisa sottolinea: "Mi dispiace molto, queste sono le cattive notizie che non si vorrebbero sentire. Il lavoro è un diritto sacrosanto"; a cui fa eco Rossella: "Che dispiacere immenso. E' sempre triste quando chiude un'attività, ma quando a serrare le porte è un'attività come la vostra, fatta di passione e qualità, il rammarico è immenso".

Così Antonella: "Non vi disperate, c'è di peggio. Vi auguro il meglio, ve lo meritate di vero cuore"; e Paolo: "Siete delle persone straordinarie, oneste ed umane Gennaro e Angela. Mi dispiace tanto per i sacrifici fatti ma soprattutto per Gennaro che non reputo un pizzaiolo ma un maestro della pizza. Vi auguro il meglio". Ma forse il più bello è quello di Massimo: "Mi dispiace. Adesso mio figlio dove la mangia una pizza così buona?", a testimonianza della qualità dei prodotti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid e aumenti alle stelle: pizzeria chiude dopo 13 anni

CasertaNews è in caricamento