rotate-mobile
Economia

'Cartelle pazze' dal Ministero: "Stop all'invio degli atti, sono tutti nulli"

L'appello di 'Contribuenti.it' inviato al ministro dell'Economia

Il ministro dell'Economia sospenda "l'inoltro dei 50 milioni di atti e cartelle esattoriali previsti da notificare entro fine anno" perchè "non è umanamente possibile far pagare ruoli sospesi per un due anni in un'unica soluzione" se non dopo la ripresa dell'economia reale. È quanto chiede, in una nota, il portale Contribuenti.it che parla di "tasse prescritte, già pagate, duplicate o non dovute; multe automobilistiche prescritte o annullate dai giudici di pace; tasse di smaltimento rifiuti richieste erroneamente ai proprietari anziché agli affittuari; tassazione separata errata; richieste di pagamento di imposte annullate da sentenze dei giudici tributari con conseguenti ipoteche sugli immobili, ganasce fiscali su auto e moto, pignoramenti di stipendi e di conti correnti bancari e postali".

Tutti dati, questi ultimi, raccolti da 'Contribuenti.it' a seguito delle numerose segnalazioni pervenute da 'Lo Sportello del Contribuente' da tutte le città italiane a seguito della ripresa delle notifiche degli atti e delle cartelle esattoriali da parte dell'Agenzia delle Entrate, Agenzia delle Entrate-Riscossione e Enti locali. In questi cinque mesi del 2022, a seguito dei 20 milioni di atti notificati, i call center dello Sportello del Contribuente, spiegano dall'associazione, "sono stati letteralmente presi d'assalto con 4864 richieste di assistenza" provenienti principalmente dalle province di Roma, Napoli, Genova, L'Aquila, Pescara, Verona, Venezia, Caserta, Milano, Prato, Palermo, Viterbo, Salerno, Imperia, Aosta, Perugia e Bologna.

"Le cartelle pazze notificate da gennaio ad oggi ai contribuenti italiani riguardano per il 56% tasse duplicate, già pagate o prescritte, il 41% multe automobilistiche prescritte o annullate dai giudici di pace, il 34% bolli auto prescritti, già pagati o non dovuti, il 12% la tassa smaltimento rifiuti richiesta erroneamente ai proprietari anziché agli affittuari ed l'8% richieste di pagamento imposte annullate o sospese dai giudici tributari".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Cartelle pazze' dal Ministero: "Stop all'invio degli atti, sono tutti nulli"

CasertaNews è in caricamento