Giovedì, 28 Ottobre 2021
Economia

Case, aumenta il prezzo degli affitti: Caserta segna il record in Campania

I dati dell'Osservatorio sul mercato residenziale campano nel primo semestre del 2020

Si muove a due velocità differenti il mercato immobiliare della Campania, che nel primo semestre dell’anno registra stabilità nei prezzi delle compravendite e canoni di locazione in aumento. Secondo l’Osservatorio di Immobiliare.it, sul mercato immobiliare campano i primi sei mesi dell’anno sono stati caratterizzati da una risalita dei costi degli affitti, cresciuti di più di due punti percentuali. Fermi invece i prezzi richiesti per le case in vendita, la cui variazione risulta minima (-0,4%). Chi vende casa in Campania ha richiesto in media, a giugno 2020, 1.972 euro al metro quadro, mentre per una casa in affitto sono necessari mediamente 7,60 euro/mq.

A Caserta record di aumenti nel comparto locazioni

Guardando ai capoluoghi, nel comparto compravendite emergono segnali di sofferenza ovunque tranne che ad Avellino con valori in aumento del +1,5%. Il capoluogo in cui si spende di più è Salerno dove i costi si aggirano in media intorno ai 2.655 euro/mq, a fronte di un lieve aumento dello 0,6% in sei mesi. Caserta vive un mercato immobiliare a due velocità: sul fronte delle compravendite registra il calo più evidente della regione (-3,4%), mentre dal punto di vista delle locazioni nel semestre si è registrato qui il maggior aumento, pari al +3,5%. In generale, in Campania aumentano i canoni d’affitto in 3 capoluoghi di regione su 5, con Napoli (11,63 euro/mq) che supera di più di 2 euro/mq il prezzo richiesto dai locatori a Salerno (9,41 euro/mq). Solo Avellino, che nel comparto compravendite aveva segnato una crescita dei prezzi, vede al contrario i valori delle locazioni perdere oltre 1,6 punti percentuali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case, aumenta il prezzo degli affitti: Caserta segna il record in Campania

CasertaNews è in caricamento