Jabil, pronto lo sciopero contro i 350 licenziamenti

I lavoratori sfileranno a Napoli il 31 ottobre. La Fiom: "Servono soluzioni per i 707 dipendenti"

L'assemblea allo stabilimento Jabil

C’erano circa 300 lavoratori questa mattina fuori lo stabilimento della Jabil a Marcianise per l’assemblea indetta dai sindacati per riferire dell’incontro che si è tenuto lo scorso 17 ottobre al Ministero dello Sviluppo Economico con l’azienda, chiuso con un ‘nulla di fatto’ per la volontà della multinazionale di confermare i 350 esuberi e con la scadenza al 10 novembre della cassa integrazione straordinaria.

Proprio per l’assenza momentanea di una prospettiva i lavoratori e i sindacati hanno deciso di aderire allo sciopero in programma il prossimo 31 ottobre a Napoli indetto da Cgil, Cisl e Uil. “Il rilancio del Mezzogiorno - spiegano dalla Fiom - non può prescindere dalla difesa delle industrie e dell'occupazione che già esistono sul territorio”.

“Le Istituzioni locali e nazionali non devono limitarsi a fare gli spettatori - lanciano l’allarme dal sindacato - la vertenza Jabil va affrontata con determinazione e incisività per impegnare la Corporate americana a trovare soluzioni che diano prospettive industriali e occupazionali ai 707 lavoratori”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal Ministero intanto è arrivata la richiesta alle parti a rivedersi in sede territoriale: lunedì 28 ottobre ci sarà infatti un nuovo incontro a Caserta tra sindacati e azienda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • Oltre 500 positivi e 3 morti in 48 ore: cresce l’allerta Covid nel casertano

  • “Scuole riaperte da mercoledì”, ma De Luca spegne l’entusiasmo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento