menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vertenza Despar-Carrefour, aumenta la tensione: i lavoratori occupano i magazzini dell'ipermercato

Capodrise - In assenza di garanzie sul loro futuro, i lavoratori della Carrefour occupano il magazzino. " Abbiamo intrapreso questa dura forma di protesta- spiega Pietro Capasso della Cgil Filcams - perchè sia la Carrefour sia la nuova società...

In assenza di garanzie sul loro futuro, i lavoratori della Carrefour occupano il magazzino. " Abbiamo intrapreso questa dura forma di protesta- spiega Pietro Capasso della Cgil Filcams - perchè sia la Carrefour sia la nuova società Despar non hanno al momento speso una parola sul nostro destino lavorativo a partire dal 3 gennaio prossimo. Ieri sera, invece, in sede separata-rincara la dose Capasso - sono stati convocati i capi reparto per invitarli a prendere servizio regolarmente agli inizi di gennaio. Ancora una volta viene consumata una vergognosa discriminazione tra lavoratori di serie A e serie B". A nulla sono valsi i tentativi dei lavoratori e delle loro rappresentanze sindacali di ottenere delucidazioni sul loro futuro impegno lavorativo." Alle nostre richieste di informazioni - conclude il sindacalista - l'attuale dirigenza del Carrefour, ha precisato che non era più nelle possibilità di pronunciarsi in merito". Non è ancora ultimato, ma il cambio di società porta già con sé un vespaio di polemiche e proteste. Dopo il corteo di protesta dei 130 dipendenti dal Carrefour di Capodrise al "Campania" di Marcianise, la scorsa settimana i sindacati non avevano sottoscritto l'accordo presso l'hotel Ramada di corso Lucci a Napoli con la società calabrese Svitis cui fa capo Despar e Carrefour perchè contrari ad una serie di deroghe contrattuali al contratto nazionale di categoria. I rappresentanti della società calabrese, infatti, avevano preannunciato in cambio dell'investimento una serie di deroghe contrattuali al contratto nazionale di categoria: flessibilità degli orari, orari spezzati, anticipo ferie 2011, orario domenicale ordinario. C'è , poi, la questione dei sei addetti alla pulizia esterni all'azienda che la proprietà vorrebbe eliminare facendo ricadere l'ulteriore onere sui dipendenti del Carrefour.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    La Campania torna ‘arancione’: ecco cosa cambia da lunedì

  • Cronaca

    Positivo consigliere comunale: chiuso il Comune

  • Cronaca

    Tragedia nella frazione: 40enne trovata morta in casa

  • Cronaca

    Blitz nell'officina abusiva, scattano sequestro e multa

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento