menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sedici le famiglie di San Marco coinvolte nei destini dello stabilimento Cablelettra

San Marco Evangelista - Sono sedici le famiglie di San Marco Evangelista in trepidante attesa dei destini della Cablelettra di Limatola, in provincia di Benevento ma ad un tiro di schioppo dal casertano. Una speranza per i lavoratori dello...

Sono sedici le famiglie di San Marco Evangelista in trepidante attesa dei destini della Cablelettra di Limatola, in provincia di Benevento ma ad un tiro di schioppo dal casertano. Una speranza per i lavoratori dello stabilimento si è riaccesa dopo l'incontro di qualche giorno fa presso la sede di Confindustria Benevento a cui hanno preso parte il commissario straordinario Vincenzo Sanasi D'Arpe, Stanislao Cavallo, Vincenzo Imperale per la Cableelettra, le organizzazioni provinciali di Fim, Fiom, Uilm e Cobas, nonché le Rsu dello stabilimento di Limatola, Dello Stretto, Cappiello e Basso. Al centro dell'incontro lo stato della cessione dei complessi aziendali. Il Commissario straordinario ha illustrato la stato dell'arte che vede già licenziato, dopo aver acquisito il parere consultivo del comitato di sorveglianza, il testo del bando di gara per le offerte vincolanti, bando che verrà pubblicato nei prossimi giorni. Lo stesso D'Arpe, come riporta il verbale dell'incontro, dopo ave ribadito che "nell'ambito della ricezione delle offerte non vincolanti vi è stata n'ampia manifestazione di interesse da parte di più soggetti, tutti importanti competitor di caratura mondiale", ha rappresentato i criteri che verranno utilizzati per la gara "che per come sono strutturati offrono le più ampie garanzie affinchè la cessione avvenga tutelando al massimo livello le maestranze della Cablelettra. A tal proposito, il commissario - continua il verbale - ha specificato che nella necessità attuerà tutti gli strumenti atti a mitigare l'impatto sociale, dalla riqualificazione all'outplacement, dal ricorso ad eventuali ammortizzatori sociali all'incentivazione all'esodo". Le organizzazioni sindacali hanno "condiviso ed espresso pieno apprezzamento per l'opera sin qui condotta ed espressa con oculatezza dal commissario straordinario - conclude la nota - chiedendo allo stesso la possibilità di essere aggiornati tempestivamente sull'evolversi della procedura".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

La Dea bendata bacia il casertano: vinti oltre 33mila euro

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento