menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20101206082431_Taglialatela

20101206082431_Taglialatela

Presidio in occasione della prima di 'Tosca' al San Carlo per i lavoratori del Teatro Trianon

Napoli - Ieri pomeriggio, in occasione della prima di "Tosca"- importante opera lirica in programmazione dal 5 al 17 dicembre al Teatro di San Carlo di Napoli - i lavoratori del Teatro Trianon Viviani, le Rsu del Teatro e le OO.SS. di categoria...

Ieri pomeriggio, in occasione della prima di "Tosca"- importante opera lirica in programmazione dal 5 al 17 dicembre al Teatro di San Carlo di Napoli - i lavoratori del Teatro Trianon Viviani, le Rsu del Teatro e le OO.SS. di categoria Slc-Cgil, Fistel-Cisl e Uilcom-Uil organizzeranno già a partire dalla ore 16 un presidio di protesta contro l'immobilismo di Regione e Provincia nella gestione della crisi in cui verte da mesi il Teatro del Popolo di Forcella.

Alla manifestazione - nel corso della quale saranno presenti esponenti politici, artisti e uomini di cultura come segno di solidarietà ai lavoratori del Trianon Viviani - aderiscono anche le condeferazioni regionali di CGIL-CISL e UIL. Durante il presidio saranno diffusi volantini di protesta e verranno affissi striscioni sulle facciate del Teatro di San Carlo.
"Il presidio di oggi - afferma Massimo Taglialatela, segretario generale della Uilcom Campania - è il primo di una lunga serie di appuntamenti che vedrà impegnato il Sindacato della Comunicazione per l'intero mese di dicembre al fianco dei lavoratori del Tetro Trianon Viviani di Napoli che da mesi patiscono l'assenza di una chiara indicazione sul loro futuro e sul destino del Teatro di Forcella. Saremo al loro fianco - conclude il segretario generale della Uil Comunicazione - a tutte le prime dei massimi teatri napoletani da qui a gennaio e organizzeremo nelle principali piazze della città dei gazebo informativi sullo stato del Teatro del Popolo di Forcella, alla luce dei pignoramenti immobiliari in corso e dell'assenza di una guida essendo di fatto sfiduciato il Cda presieduto da Raffaele Carfagna, e sullo stato della cultura in Campania in generale, alla luce del taglio al FUS e della TAX Credit e Tax Shelter, per quel che riguarda l'esercizio cinematografico".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento