menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggressione ad una Guardia Giurata, la denuncia del Confael

Napoli - "Un'altra aggressione ad una Guardia Giurata in pochi giorni!!! Il Sindacato Confael, alla luce di quel che sta accadendo nel mondo dellaVigilanza Privata vuole far sentire la voce degli Operatori della Sicurezzacomplementare perché...

"Un'altra aggressione ad una Guardia Giurata in pochi giorni!!! Il Sindacato Confael, alla luce di quel che sta accadendo nel mondo dellaVigilanza Privata vuole far sentire la voce degli Operatori della Sicurezzacomplementare perché non se ne può più!!! I pericoli per le vite in gioco sonoarrivati a livelli esponenziali!!!
La colpa è degli Istituti di Vigilanza che pur di accaparrarsi una commessa,cannibalizzandosi tra loro, fanno offerte al ribasso a scapito della sicurezzadegli operatori dove questi vengono impiegati da soli nei servizi isolati, doveil servizio è previsto in coppia, senza radiocollegamento e con giubbottiantiproiettili scaduti, senza enumerare le troppe e tante altre inefficienze,peraltro già segnalate alla locale Prefettura.
Tutto questo, da un decennio, è sotto gli occhi di tutti, anche delleIstituzioni che lasciano continuare che questa sacca di illegalità continuisenza impedimenti arrivando, finanche, a consentire vere e proprie speculazionisulle spalle di tutte le Guardie Giurate e di quelle dei contribuenti che ognitre anni devono pagare sospette mobilità.
Troppi sono stati i morti, troppi i feriti per delle decisioni pseudo-manageriali che nascondono vere e proprie speculazioni in un silenzioIstituzionale e sindacale assordante!!!
Il Sindacato Confael da una attenta disamina del Decreto del Presidente dellaRepubblica del 4 agosto 2008 , n. 153, ha verificato che lo stesso vienedisatteso, continua a restare inapplicato e vìolato dalle stesse Istituzioniche hanno ricevuto questa Legge dal Presidente della Repubblica per l'applicazione, oltre alle infinite violazioni dei Codici Civile e Penale.
Inoltre si consente che degli addetti al portierato indossino divise di egualfoggia delle Guardie Giurate e che vengano messi in pericolo impiegandoli alposto delle stesse ingannando anche la Legge e consentendo lauti guadagni. E' impossibile ed inaudito che possa accadere tutto ciò e per questo laConfael chiederà, con un appello ai Presidenti della Repubblica, del Senato,della Camera e del Consiglio e al Ministro dell'Interno e a quelle delleFinanze una indagine ed una ispezione presso l'Ufficio della Prefettura chegestisce gli Istituti di Vigilanza Privata per far chiedere contezza a queiResponsabili dei troppi perché, delle troppe violazioni, delle infinteomissioni in una apparente silenziosa complicità e di far operare nello stessomodo nei confronti degli Istituti di Vigilanza che sono privi di un "controlloe di una vigilanza istituzionale".

Sono dieci anni che tutti, cittadino compreso, devono assistere a questostillicidio mosso solo da mere volontà speculative, basta ai troppi scandali, ciclicamente consumati dove il controllore èrimasto spettatore inerme e si è limitato a rilasciare nuove licenze per nuoviIstituti a fronte di dichiarate e dubbiose crisi economiche.
Per tutto questo, e non solo, la Confael si rivolgerà al Procuratore Capodella Repubblica, dott. Giovandomenico LEPORE, per chiedere chiarezza su quantosi è e si sta consumando gravemente nel mondo della sicurezza complementare esul perché delle troppe risposte mancate agli appelli e alle decine di denuncedi questo Sindacato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il blocco autostradale lascia i bambini senza pranzo

  • Cronaca

    Boom di guariti nel casertano, contagi in calo

  • Cronaca

    La Procura sequestra il varco d'ingresso al Lidl

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento