menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Cgil ha dispiegato le vele a sostegno del referendum sullacqua pubblica

Caserta - Decine di migliaia le sottoscrizioni per dire no alla privatizzazione dell'acqua voluta dal governo con l'approvazione del decreto Ronchi. In tutto il territorio nazionale la partecipazione è estesa, centinaia di punti di raccolta dove...

Decine di migliaia le sottoscrizioni per dire no alla privatizzazione dell'acqua voluta dal governo con l'approvazione del decreto Ronchi.
In tutto il territorio nazionale la partecipazione è estesa, centinaia di punti di raccolta dove la Cgil unitariamente con gli altri sostenitori porta il suo contributo per raggiungere l'obiettivo delle 700.000 firme.
Ad oggi complessivamente sono state raccolte dal Forum nazionale per l'acqua pubblica circa 250.000 firme, un vero record di partecipazione in sole due settimane di raccolta.

Questa massiccia partecipazione dei lavoratori, di tutti i cittadini, al referendum è il segno inequivocabile che l'acqua deve rimanere un bene comune e diritto universale.
La CGIL di Caserta in collaborazione con la Parrocchia S. Maria della Vittoria di Casagiove, nel condividere la battaglia per l'acqua perché rimanga un bene pubblico, invita i cittadini di Casagiove a firmare per il referendum sabato 15 e domenica 16 Maggio 2010 dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle ore 18,00 alle 24,00 presso Località Abetaia di Casagiove dove si terrà l'iniziativa di volantinaggio e raccolta firme.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento