menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pastificio Russo, luci ed ombre dopo l'incontro odierno

Cicciano - "Il comune dovrebbe mettere a disposizione un area di 7 ettari per una eventuale delocalizzazione degli stabilimenti nel caso in cui subentrasse una nuova cordata di imprenditori alla guida del Pastificio Russo" è questo il commento che...

"Il comune dovrebbe mettere a disposizione un area di 7 ettari per una eventuale delocalizzazione degli stabilimenti nel caso in cui subentrasse una nuova cordata di imprenditori alla guida del Pastificio Russo" è questo il commento che il consigliere comunale di Cicciano Salvatore Napolitano ha rilasciato al termine della riunione svoltasi in Regione questo pomeriggio, durante la quale si sono discusse le sorti dello storico pastificio del nolano. "Una notizia positiva che si contrappone ad una negativa" ha aggiunto Napolitano "poiché la scelta di aver lasciato fuori la Ugl è stato un atto che ha disperso energie e che ha diviso i lavoratori, una scelta inqualificabile sia dal punto di vista politico che sindacale, ancor più grave perché operataoain un momento di crisi".
"In presenza di problematiche serie l'attuale amministrazione della Regione Campania decide di applicare un criterio di convocazione delle parti sociali quantomeno incomprensibile che aumenta la confusione di chi ha già subito la perdita del proprio posto di lavoro" è questo il duro commento di Ferdinando Palumbo segretario Regionale del settore agroalimentare della Ugl Campania "In merito alla questione del Pastificio Russo di Cicciano abbiamo chiesto in più occasioni un incontro all'assessorato competente senza ricevere risposte di alcun genere, ci troveremo costretti a valutare la necessità di porre in essere atti di significativa protesta"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento