menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alfano: Il disegn una delle leve per il rilancio competitivo del made in Italy

Napoli - Arriva il primo ADI Design Codex Campania: giovedì 14 gennaio, alle ore 15.00, presso la Camera di Commercio di Napoli, la presentazione del volume che raccoglie le eccellenze del design campano.Prosegue, dunque, il sodalizio tra l'API...

Arriva il primo ADI Design Codex Campania: giovedì 14 gennaio, alle ore 15.00, presso la Camera di Commercio di Napoli, la presentazione del volume che raccoglie le eccellenze del design campano.
Prosegue, dunque, il sodalizio tra l'API Napoli e l'ADI Campania - delegazione territoriale dell'Associazione per il Disegno Industriale - che, insieme anche alla Camera di Commercio di Napoli, promuovono la raccolta regionale di iniziative, prodotti e progetti particolarmente significativi e innovativi, nati negli ultimi anni, che coniugano la funzionalità, l'estetica, l'estro, la ricerca ed i risultati economici con la qualità e lo sviluppo. La pubblicazione, promossa nell'ambito del Programma "Pmi&Design", parla di designer e di varie imprese, anche non aderenti all'Api Napoli, i cui contributi sono stati esaminati a livello tecnico-scientifico da esperti dell'ADI Campania.
L'ADI Design Codex Campania n°1, edito da Pittogramma, è composto di 336 pagine in italiano e in inglese ed è suddiviso in 5 capitoli: Enti e Associazioni - Università e Formazione - Progettisti - Aziende - Showrooms.«Si tratta di una ricerca che delinea i campi d'azione del design, le tendenze e i contributi allo sviluppo della regione - ha spiegato Claudio Gambardella, presidente ADI Campania e responsabile del progetto -. Un lavoro del genere riflette il principio cardine su cui è fondata la nostra delegazione e il suo obiettivo: innescare un processo circolare tra economia e cultura, perseguendo la loro messa a sistema».
«Con il Programma "Pmi&Design" - ha commentato Maurizio De Luca, vicepresidente Api Napoli -, l'associazione ha avviato una serie di iniziative per favorire l'adozione dell'industrial design nella progettazione dei nuovi prodotti delle nostre imprese, in collaborazione con la Seconda Università di Napoli e l'ADI Campania». In questo modo si intende favorire l'innesto di nuove competenze nelle aziende, per agevolare le attività di innovazione di prodotto. «L'ADI Design Codex Campania - ha aggiunto Luigi Cafiero, responsabile del programma Pmi&Design per l'Api Napoli - è una testimonianza di quanto le imprese possono e potranno realizzare progettando il nuovo in modo da coniugare felicemente il talento creativo con le competenze, i principi e le procedure dell'industrial design».

«Lo stile e la creatività sono qualità insite nel sistema impresa italiano - ha sottolineato Emilio Alfano, presidente Confapi Campania-, l'obiettivo del volume è quello di stimolare il dibattito, perché sempre più imprese capiscano che il design è una delle leve per il rilancio competitivo del made in Italy».
Alla manifestazione interverranno il presidente della Provincia di Napoli, Luigi Cesaro, l'assessore al Turismo ed Attività Produttive della Regione Campania, Riccardo Marone, il presidente e il segretario generale della Camera di Commercio di Napoli, Gaetano Cola e Lucio Tisi, il presidente dell'Api Napoli e della Confapi Campania, Emilio Alfano e il responsabile per l'Api Napoli del programma Pmi&Design, Luigi Cafiero, i due presidi delle Facoltà di Architettura dei due Atenei napoletani, Claudio Claudi de St. Mihiel della "Federico II" e Carmine Gambardella della Seconda Università, con i rispettivi presidenti dei Corsi di Laurea in Design, Agostino Bossi e Patrizia Ranzo, il presidente ADI nazionale, Luisa Bocchietto, il presidente Fondazione ADI, Giovanni Cutolo, il presidente ADI Campania responsabile del progetto Codex, Claudio Gambardella e il consigliere del Comitato Direttivo ADI Campania e coordinatore del Codex, Salvatore Cozzolino. Ci saranno, inoltre, Domenico De Masi, sociologo, Renato De Fusco, vincitore del "Compasso d'Oro" alla carriera nel 2008 e il presidente della Fondazione Valore Italia del Ministero per lo Sviluppo Economico, Massimo Arlechino.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento